Corteo del 25 aprile a Milano, ma senza il Governo: è polemica

La manifestazione partirà da Corso Venezia e terminerà in Piazza Duomo. I dettagli

La manifestazione del 25 aprile

Si svolgerà a Milano la manifestazione principale del 25 aprile. Il corteo partirà intorno alle 14 da Corso Venezia e raggiungerà Piazza Duomo percorrendo le vie del centro città. Il comizio è fissato intorno alle 15.30 proprio davanti alla cattedrale; interverranno il primo cittadino di Milano Giuseppe Sala, la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, il presidente nazionale di Aned Dario Venegoni, Carlo Nespolo, presidente nazionale Anpi e il presidente dell'Anpi Milanese Roberto Cenati. 

Saranno presenti al corteo anche il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti e i segretari generali della Cgil Maurizio Landini e della Uil Carmelo Barbagallo.

Polemiche ci sono state per l'assenza "ufficiale" del Governo italiano alla manifestazione. Da una parte l'Anpi ha precisato di non avere mai ufficialmente invitato i membri del Governo, di qualunque colore politico fosse quello in carica; dall'altra, a parte il sottosegretario del Movimento 5 Stelle Stefano Buffagni, che ha dichiarato che sarà in piazza a Milano "a titolo personale", non è stata annunciata la presenza di nessun altro ministro o sottosegretario. 

L'Anpi: "È festa nazionale, non uno scontro tra fascisti e comunisti"

Il 25 aprile è Festa nazionale. La Festa della Liberazione dell'Italia dal giogo nazi-fascista. Nessuno riuscirà a cancellarla.

Ci riferiamo, in particolare, a chi cerca di negarla, paragonandola ad uno scontro tra "fascisti e comunisti, mentre essa fu lotta vincitrice del popolo italiano contro il nazi-fascismo; a chi continua a gettare fango e fuoco sulla memoria delle partigiane e dei partigiani; a chi tenta con il solito argomentare razzista e ignorante di riportare l'orologio della storia al ventennio del criminale Benito Mussolini.

Il 25 aprile ricorda la vittoria degli ideali di libertà e democrazia che hanno spazzato via la dittatura. È il canto corale delle origini autentiche della nostra Repubblica. La maggioranza delle cittadine e dei cittadini italiani si riconosce con coscienza, fedeltà, entusiasmo e passione civile nella Festa della Liberazione. Saremo in piazza in tantissimi per ricordare che l'onore della Patria fu difeso dal suo popolo e per portare avanti ancora una volta gli ideali per cui lottarono i partigiani: un Mondo di Pace, più giusto e libero.

Pd: "Donne anima della resistenza"

Il Partito Democratico Milano Metropolitana ha scelto di celebrare il 25 Aprile ricordando i volti e le storie delle donne che hanno animato la Resistenza. 

"Abbiamo scelto le donne e le parole al femminile della Resistenza – spiega Paola Pandolfi, responsabile dipartimento Memoria dei Dem milanesi - per ribadire l’importanza storica delle azioni delle  partigiane, non solo staffette ma anche protagoniste degli scioperi, nella diffusione della stampa clandestina e combattenti al fianco degli uomini".

Membri del Governo solo "a titolo personale"

"Grave l'assenza di membri del Governo al corteo del 25 Aprile, compresa la presenza solo a 'titolo personale' del sottosegretario Buffagni, e troppe le provocazioni cui stiamo assistendo in quest’ultimo periodo – afferma la segretaria metropolitana Silvia Roggiani -. L’ultima ieri a Vighignolo, nell’hinterland milanese, dove vigliacchi ignoti hanno bruciato la statua della staffetta partigiana Giulia Lombardi, uccisa a soli 22 anni dai fascisti. Atti figli di un clima reso incandescente da forze estremiste che coccolano ideologie del ventennio, e che rischiano di essere sdoganate da esponenti del nostro Governo che, invece di condannare, arrivano perfino a snobbare le celebrazioni del 25 Aprile. Tutto questo — conclude la Roggiani — ci intima a restare vigili e a continuare a difendere la memoria di chi ha vissuto sulla propria pelle le violenze della dittatura nazifascista e di chi ha lottato per la Libertà di tutti noi".

Manifestazione 25 aprile: tram e bus deviati

Giovedì 25 aprile tutte le linee metropolitane e di superficie seguono l’orario festivo. Tram, bus e filobus potranno subire deviazioni e rallentamenti per via dei cortei che attraverseranno le vie del centro.

25 aprile: le deposizioni delle corone

9.00 Piazza Tricolore - Monumento alla Guardia di Finanza
9.15 Palazzo Isimbardi - Lapide dedicata ai Caduti
9.30 Palazzo Marino - Lapide che riporta la motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare
10.00 Largo Caduti Milanesi per la Patria - Sacrario dei Caduti di tutte le guerre
10.30 Campo Giuriati - Lapide dedicata ai Caduti
10.45 Piazzale Loreto - Monumento in ricordo dei Quindici Martiri
11.00 Via Cascina Bellaria - Cimitero inglese di Trenno

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

  • Come tenere lontane le formiche con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento