Case popolari, nessun aumento dell'affitto per chi ha la badante

Il chiarimento dell'assessore dopo le preoccupazioni in seguito ad una modifica del regolamento Aler

Repertorio

Gli inquilini delle case popolari di Aler si erano preoccupati: secondo il nuovo regolamento regionale, sembrava che chi godesse di una assistenza domestica e familiare (cosiddetti/e "badanti") rischiasse di vedersi aumentato il canone di locazione. Tutto per un comma che la Regione ha decurtato e che prevedeva che la "coabitazione" (come quella di un collaboratore domestico) non produce effetti sul subentro, sul cambio d'alloggio o (ecco il punto) sulla determinazione della situazione economica del nucleo familiare.

Avere eliminato questa frase ha fatto pensare a molti che, d'ora in avanti, avere l'assistenza di un badante produrrà effetti. Ci ha pensato l'assessore alla casa Stefano Bolognini (Lega) a chiarire che le cose non stanno così e tranquillizzare tutti. L'Isee è disciplinato dalla legge nazionale e questa «non prevede alcun cumulo del reddito familiare del titolare di un contratto Aler con quello eventuale delle bandati o degli assistenti in coabitazione», ha spiegato l'assessore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In altre parole, il nuovo regolamento regionale non cambia i criteri per il calcolo dell'Isee, riferiti alla famiglia anagrafica e non anche a chi "coabita" nell'appartamento per svolgere essenziali funzioni di assistenza. Gli inquilini possono dormire sonni tranquilli senza preoccuparsi di vedersi quindi aumentato il canone d'affitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Francesco, 18 anni e i polmoni "bruciati" dal Coronavirus: salvato col trapianto da record

Torna su
MilanoToday è in caricamento