Casa accoglienza per giovani discriminati per omosessualità: pronto l'arredamento

E' una delle iniziative del Comune di Milano per il Pride 2019

L'arredamento della casa (foto MiaNews)

Sarà operativo agli inizi di luglio l'appartamento destinato all'accoglienza di giovani discriminati dalle famiglie per il loro orientamento sessuale o per il loro percorso di transizione già avviato. E' una delle iniziative del Comune di Milano per il Pride 2019, si trova in zona Forze Armate e sarà solo il primo di una serie.

Pride 2019: 300 mila persone alla parata

Ospiterà fino a tre persone per un periodo massimo di sei-otto mesi. In questo periodo i giovani ospiti avranno a disposizione un supporto psicologico e legale, ma anche un servizio di orientamento per essere accompagnati all'autonomia (casa e lavoro) con un progetto pensato "su misura" per la persona.

L'appartamento è messo a disposizione dalla cooperativa Spazio Aperto ed è stato già battezzato "Casa Arcobaleno". E a tema arcobaleno sono gli arredi, già pronti. Il Comune di Milano vaglierà le domande di ospitalità temporanea. Si tratta del primo appartamento, ne seguiranno altri.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento