La ricerca della Statale (e del Cnr): «Atmosfera più limpida rispetto a 40 anni fa»

La ricerca misura la "visibilità orizzontale" ma non conclude che l'aria sia meno inquinata

Il panorama da Milano

Una ricerca dai risultati "sorprendenti" arriva dall'Università degli Studi di Milano e più precisamente dal Dipartimento di scienze e politiche ambientali. La ricerca, effettuata in collaborazione con l'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche), afferma che oggi l'aria in Italia si può considerare più "pulita" rispetto a 40 anni fa.

Lo studio è stato effettuato a partire dalla "visibilità orizzontale", un indicatore importante perché secondo gli scienziati è molto condizionata dal livello di inquinamento atmosferico ma anche per le sue applicazioni pratiche, come il traffico aereo, ragion per cui i dati in merito sono disponibili attraverso il servizio meteorologico dell'Aeronutica militare.

Ebbene, secondo i dati diffusi dai ricercatori, la visibilità orizzontale in 40 anni sarebbe aumentata, dunque si può parlare di «atmosfera più limpida». Secondo la definizione, si può parlare di giornate con atmosfera limpida se la visibilità orizzontale è superiore a 10 chilometri. Nel bacino padano il numero di giornate del genere in un anno è raddoppiato in 40 anni.

La ragione va cercata nel mutamento di emissioni di sostanze inquinanti: a una rapida crescita negli anni '60 e '70, come effetto del boom economico, si è poi registrata una veloce decrescita, soprattutto grazie alle norme per ridurre l'inquinamento. Ne è convinto Maurizio Maugeri, fisico dell'atmosfera della Statale: «Le analisi hanno messo in evidenza in modo efficace il grande successo che si è avuto in Italia sul fronte della lotta all'inquinamento atmosferico. Tuttavia dobbiamo fare ancora di più per completare il percorso di risanamento».

Temperature più "tropicali" 

E per Veronica Manara del Cnr, gli inquinanti che concorrono al particolato causano un raffreddamento della superficie terrestre, «nascondendo parzialmente l'aumento di temperatura causato dalle sempre più alte concentrazioni di anidride carbonica. Negli ultimi anni, invece, le politiche di riduzione del particolato hanno aumentato le radiazioni che giungono a terra, smascherando il vero effetto del gas serra». Risultato, dagli anni '80 la temperatura in Italia è cresciuta di quasi mezzo grado per ogni decennio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento