Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Bono in concerto a Milano: "Al quel demonio di Salvini manca il suo amico Benito Mussolini"

 

In occasione del concerto degli U2 a Milano, il frontman del gruppo Bono ha vestito i panni di un Matteo Salvini dalle sembianze sataniche affermando: "Sono così triste stasera, mi manca il mio compagno Benito Mussolini". In particolare la rock star irlandese ha criticato il ministro dell'Interno mentre interpretava il suo noto alterego diabolico MacPhisto che, con le sembianze di un signorotto decadente, viene spesso utilizzato durante i suoi concerti.

"Dicevo", continua Bono - MacPhisto con una risata satanica, "il Duce faceva arrivare i treni in orario... eccetto quelli che deportavano le persone". Il riferimento di Bono, naturalmente, va al dramma delle persecuzioni fasciste nei confronti degli ebrei e di altre minoranze. "Il Duce", ha aggiunto con sarcasmo il cantante, "ha avuto delle idee geniali, come il 'Manifesto della razza', tanto tanto utile!".

Bono ha poi criticato anche la proposta di Salvini di chiudere i negozi etnici dopo le nove di sera, definendola un atto razzista che discrimina le persone a seconda del colore della loro pelle. "Ricorda, Milano!", ha poi concluso 'il diavolo' degli U2, "è proprio quando credi che io non esista che ho la possibilità di svolgere al meglio il mio lavoro". Una messa in guardia contro le future derive che potrebbero avere le politiche discriminatorie già in atto.

Potrebbe Interessarti

  • Maxi rissa in via Lorenteggio: calci, pugni e lanci di sedie vicino al Vodafone village

  • Le ladre della metro contro il ragazzo che le filma: "Mongoloide africano, ti spacco la testa". Video

  • Accoltellata alla gola in centro a Milano: il racconto della donna che l'ha salvata

  • Salvini contro la rom "milanese": "Fottutissima zingara, ti radiamo al suolo la casa" (e la gente esulta)

Torna su
MilanoToday è in caricamento