Al banco arriva la carne di zebra, canguro, renna e altro: il nuovo volto del mercato di Zara

Il mercato di Zara si rifà il look. E al banco arrivano carni "lontane". Tutti i dettagli

Il mercato

Nuova vita per il mercato comunale coperto di Zara, in Piazzale Lagosta: una realtà che si rinnova e torna al centro della vita commerciale e sociale del quartiere. Una realtà che si rinnova aprendo anche gli orizzonti e puntando a prodotti dal sapore esotico e "lontano". 

La nuova vita del mercato è stata presentata presso la storica struttura al centro del quartiere Isola. Previsti circa nove mesi di lavori, a partire dal prossimo ottobre, che porteranno al rinnovo totale del mercato e, una volta conclusi nel giugno 2020, "consentiranno - ha spiegato il comune - di avere una struttura polifunzionale capace di affiancare alle normali attività di vendita anche quelle di somministrazione e trasformazione di alimenti e bevande, nonché la presenza di spazi, sia interni che esterni, per svolgere in maniera permanente attività culturali, formative ed informative sui temi del cibo, della cultura alimentare e della salute finalizzate all’aggregazione sociale e al coinvolgimento dei residenti e di tutti i cittadini".

Il nuovo mercato di Zara

"Il quartiere Isola, negli ultimi vent’anni, è stato protagonista di un profondo rinnovamento – ha detto il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala –, pur conservando la sua identità di un tempo. La ristrutturazione dei vecchi edifici, l’apertura di nuovi locali e della stazione della linea M5 della metropolitana hanno contribuito a renderlo più funzionale, attrattivo, accessibile. Mancava a questo quadro proprio la riqualificazione dello storico mercato coperto Zara di piazzale Lagosta. Con il nuovo progetto che unisce tradizione a innovazione, cibo buono e vario a cibo sano, il mercato coperto ritroverà la sua vocazione di luogo di aggregazione ma sarà in grado di conquistare i nuovi arrivati nel quartiere e i vecchi storici residenti”.

“Dopo la riqualificazione delle realtà di Santa Maria del Suffragio e di Lorenteggio oggi aggiungiamo uno nuovo tassello al progetto di modernizzazione e rivalutazione dei mercati coperti per renderli sempre più moderni, efficienti e protagonisti della vita dei economica e sociale dei  quartieri in cui insistono”, ha esultato l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani, che ha proseguito: “Un progetto imprenditoriale che ha salvaguardato la permanenza della maggior parte degli operatori precedentemente presenti nella struttura, traghettandoli verso un nuovo modello di mercato. Nei prossimi mesi saranno i mercati coperti di Wagner, Ferrara e Morsenchio ad essere oggetto di un nuovo processo di sviluppo che sta coinvolgendo tutte le strutture mercatali del Comune”.

Carni di zebra, canguro e cammello

Il piano per il nuovo mercato coperto di Zara è di quelli coraggiosi. I 900 metri quadrati - 600 interni e 300 esterni - ospiteranno dall’angolo dedicato agli amanti del pesce, dove trovare tante varietà ittiche crude, cotte, surgelate e addirittura già confezionate, all‘angolo dedicato ai cultori della carne, dove andare alla scoperta dei tagli più ricercati o delle selezioni più esotiche.

Ai banchi si troveranno infatti zebra, canguro, cammello, struzzo, bisonte, asino, Kobe, cervo, renna e cavallo. Non mancheranno gli spazi per un moderno formaggiaio o la più tradizionale delle salumerie, oltre a una rosticceria con piatti pronti, una gelateria-pasticceria, una pizzeria con annesso panificio oltre a un classico bar italiano per un caffè o un aperitivo.

E ancora: spazio anche a banchi dedicati alle birre artigianali e alla pasta fresca. In questa variegata offerta non poteva mancare l’attenzione alle nuove tendenze alimentari, con uno spazio dedicato ai vegani con tanta frutta e verdura fresca e cotta. Tutte le cucine saranno a vista così da permettere ai clienti di osservare le fasi di preparazione dei piatti.

Un nuovo ristorante ogni due anni

La struttura - ha spiegato ancora palazzo Marino - ospiterà al suo interno uno spazio ristorante che, ogni due anni, modificherà la sua offerta in linea con le tendenze gastronomiche internazionali. Si parte con una pokeria di origine hawaiana.  

All’esterno, oltre a tavoli e sedute per gli avventori, troverà sede anche uno spazio dedicato alla vendita di fiori e piante, "perché la scoperta del gusto si accompagna sempre al colore e al bello. Una struttura moderna ed ecocompatibile che sarà anche totalmente plastic free, dai piatti e posate bio sino alle mattonelle e ai rivestimenti realizzati con materiali riciclati. Un mercato che vivrà anche sul web con un sito e profili social dedicati".

Il mercato Zara non si limiterà a fornire ai consumatori prodotti buoni e freschi ma promuoverà anche sane abitudini alimentari grazie a un ricco programma che coprirà i 365 giorni dell’anno attraverso showcooking, cene di comunità, programmi educativi per le scuole, i bambini e le famiglie. Previsto all’interno anche uno spazio espositivo flessibile a disposizione delle associazioni di quartiere per mostre ed eventi.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Prova costume e pancia piatta: l’insormontabile sfida di ogni estate

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Parrucchiere dei vip aggredito e rapinato in Corso Como: polemica per il post sui social, Chef Rubio lo attacca

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

Torna su
MilanoToday è in caricamento