Cenacolo vinciano: un nuovo impianto d'aria allunga la vita all'affresco

Ogni giorno verranno immessi 10mila metri cubi di aria pulita

Cenacolo vinciano

L'affresco de 'L'ultima cena' di Leonardo Da Vinci sarà dotato di un nuovo impianto di climatizzazione e depurazione dell’aria, che ogni giorno immetterà all'interno del refettorio di Santa Maria delle Grazie 10mila metri cubi di nuova aria pulita, allungando la vita dell'affresco di circa 5 secoli. Queste nuove condizioni permetteranno anche di aumentare il numero dei visitatori. 

La concentrazione di aria pulita, che sarà il triplo di quella immessa fino a oggi (circa 3500 metri cubi al giorno), permetterà di migliorare lo stato di salute dell'opera vinciana, da sempre soggetta a diverse problematiche a causa della tecnica pittorica con cui venne realizzata. Grazie alla nuova metodologia di trattamento dell’aria sarà consentito un incremento progressivo dei visitatori, che aumenteranno del 16% ogni due anni, fino a raggiungere un +33%.

La storia dell'affresco

Il Cenacolo venne creato da Leonardo da Vinci su commissione di Ludovico il Moro, a quel tempo reggente del Ducato di Milano. Per dipingere la più nota rappresentazione dell'ultima cena, l'artista sperimentò una tecnica nuova, stendendo la tempera grassa su intonaco asciutto, al fine di poter dipingere con maggiore cura i particolari (l'affresco tradizionale impone invece una stesura rapida sull'intonaco ancora umido). Questo metodo purtroppo causò il deterioramento della pittura, che nel corso dei secoli dovette essere restaurata a più riprese. L'ultimo intervento per salvarla, che risale al 1999, ha potuto riportare alla luce le stesure autentiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento