Salute, al Niguarda i pazienti si curano anche con la 'cinema-terapia'

Inaugurata la sala per offrire ai degenti di tutte le età momenti di svago

Cinema ospedale Niguarda (rendering)

Una sala cinematografica per i pazienti di tutte le età è stata inaugurata all'ospedale Niguarda il 13 novembre. Da oggi anche Milano ha il suo primo spazio di 'cinema-terapia', per offrire agli adulti e ai bambini ricoverati momenti di svago e ricreazione.

VIDEO | Il cinema all'ospedale Niguarda

Il cinema

La sala, realizzata nel blocco nord del Niguarda e grande circa 300 metri quadri, è stata realizzata dalla onlus MediCinema con il sostegno di Walt Disney Italia e enti privati, tra cui Fondazione Cariplo. Lo spazio, ricavato all'interno di un ex deposito di arredo ospedaliero, è raggiungibile da ogni parte della vasta struttura ospedaliera.

"Questo progetto è molto milanese: unisce un ospedale, quello di Niguarda, il Comune di Milano, cinema, volontariato, aziende - ha detto il sindaco Beppe Sala - traducendo la forza di Milano di mettersi insieme e fare solidarietà". Il primo cittadino ha voluto enfatizzare il lato solidale del capoluogo lombardo, non più una città "che corre solo dietro al denaro e al successo", ma un luogo che riesce a coniugare "sviluppo e solidarietà".

I benefici

Già la scorsa primavera, quando era stata annunciata la futura realizzazione della sala del Niguarda, si era parlato di uno spazio per curare il corpo e la mente, facendo dimenticare, almeno per un po', l'ospedale e la corsia. All'inaugurazione il cinema dell'ospedale è stato descritto come un progetto che "non è solo divertimento ma innanzitutto cura". Il beneficio portato dalla  'cinema-terapia', infatti, viene confermato da dati scientifici, che evidenziano un concreto aiuto alle cure mediche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con questo progetto si intende stimolare la voglia di vivere e di curarsi dei pazienti", ha affermato il direttore generale del nosocomio, Marco Trivelli, convinto degli effetti positivi della 'cinema-terapia'​ sui pazienti. "Il cinema ha un potere per stimolare a volersi curare, a stare nella vita", ha aggiunto Trivelli, evidenziando che questa iniziativa "è un'arma tra le tante per fare la 'grande guerra' della cura, anche con il sorriso, seppur rimanga una 'grande guerra'". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento