Milano, il collegamento pedonale tra la nuova metro M4 e la M3 sarà sul marciapiedi

Si istalleranno dei tapis roulant in strada in modo da creare un percorso di circa 12 minuti

La strada che dovrebbe percorrere

Il collegamento tra la nuova linea della metropolitana M4 e la M3 potrebbe avvenire in superficie, tra la futura fermata Sforza Policlinico e Missori. La notizia, rivelata dal sito Urbanfile sta suscitando non poche polemiche.

La fermata della M3 più vicina è Crocetta e, inizialmente, la soluzione che era stata trovata era quella di un collegamento pedonale sotterraneo. Ma la zona sotterranea tra via Sforza e largo Crocetta presenta un elevato "potenziale archeologico", e inoltre sarebbe stato necessario chiudere al traffico corso di Porta Romana durante i lavori.

Per questo motivo da tempo si era quindi preferito optare per Missori, più lontana ma più "comoda". Inizialmente era previsto un tunnel ma a quanto pare potrebbe non farsi più.

Non ci dovrebbe essere alcun interscambio sotterraneo, secondo il sito, si istalleranno dei tapis roulant in strada in modo da creare un percorso. Il tempo stimato per il tour in città sarebbe di 12 minuti.

M4-M3_Missori-Crocetta-2

Foto Urbanfile

"Assurdo non aver previsto passaggio sotterraneo. Così nasce incompiuta"

"Sull'interscambio M3/M4 assistiamo all'ennesima assurdità del Pd: è una scelta inammissibile non prevedere che vi sia la possibilità di passare da una all'altra senza dover salire in superficie".  Così Gabriele Abbiati,Consigliere comunale della Lega a Milano. 

"Questo è l'ennesimo atto di pressappochismo della giunta del Partito Democratico che non ha quindi previsto la possibilità di interscambio tra le due linee che però si incrociano - attacca Abbiati - concordo con chi dice che questa mancanza sia una vera e propria "porcata" e ho immediatamente iniziato a raccogliere le firme al fine di convocare a Palazzo Marino i vertici della M4 per spiegarci questa scellerata decisione". 

"Se ciò non bastasse - aggiunge il Consigliere comunale - provvederò a presentare una mozione per chiedere al Sindaco di intervenire urgentemente per fare la nostra parte, ovvero tutelare il cittadino e non il general contractor". 

"Un'opera così importante - conclude Abbiati - che costa alla collettività più di un miliardo di euro, non può nascere già incompiuta".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

Torna su
MilanoToday è in caricamento