Un caso di coronavirus alla Camera del lavoro di Milano: chiusa per sanificazione

I locali, e tutte le altri sedi della Cgil, rimarranno inaccessibili fino al 15 marzo

Camera del lavoro (da Flickr)

Un altro caso di coronavirus a Milano, dove i contagi al 9 marzo risultano 208 (506 nella città metropolitana). Dopo il Tribunale, il Teatro alla Scala e gli ospedali San Paolo e Policlinico, ad essere toccato questa volta è un altro luogo simbolo della città, la Camera del Lavoro, storica sede della Cgil milanese.

"Con enorme dispiacere devo comunicare che chiuderemo tutte le nostre sedi per procedere alla sanificazione dei locali - spiega il segretario del sindacato Massimo Bonini -. La chiusura ci sarà fino al 15 marzo compreso. In un punto nevralgico e molto frequentato della CdL di Porta Vittoria si è verificato un caso di coronavirus. Persone che ricoprono ruoli di responsabilità in diversi punti della struttura confederale sono in quarantena volontaria o a casa debilitati da situazioni febbrili non gravi ma tenute sotto controllo e osservazione. Finita la sanificazione riprenderemo il lavoro e la nostra presenza secondo modalità che comunicheremo appena possibile e secondo i decreti legge".

"Non avrei mai voluto scrivere questo messaggio e lo faccio con enorme sacrificio ma con senso di responsabilità nei confronti di tutti - continua Bonini -. Sulle porte delle nostre sedi troverete come contattarci. Ci siamo anche se non ci vedrete per qualche giorno e non lasciamo da solo nessuno. So che ritorneremo più forti di prima. Andrà tutto bene". La Cgil ha comunicato anche che è stato attivato l'indirizzo email info.mi@cgil.milano.it, che servirà, nel limite del possibile, a far fronte ad eventuali emergenze. "Anche in un momento come questo - ha specificato il sindacato -, opereremo affinché nessuno debba aggiungere alla normale preoccupazione del momento il senso di essere lasciato sola o solo dal proprio sindacato: anche così si sconfigge il panico incontrollato e incontrollabile. La CGIL ha il dovere di essere un esempio ed un riferimento, esercitando quella responsabilità che è richiesta ad una grande Organizzazione generale e confederale della rappresentanza sociale e del lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Il Coronavirus non si ferma: in un giorno 848 contagi tra Milano e hinterland. Tutti i dati

Torna su
MilanoToday è in caricamento