Forze dell'ordine, ambulanze e polizia: corteo e Inno d'Italia a Sesto San Giovanni

Momenti di emozione nella cittadina dell'hinterland di Milano. Il video

Mercoledì sera, un lunghissimo corteo di auto della Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Protezione Civile, Croce Rossa e altre associazioni di volontariato, ha attraversato tutti i quartieri di Sesto San Giovanni facendo risuonare l'inno di Mameli.

Tantissime le persone che hanno applaudito e ringraziato agenti e soccorritori dai balconi, incoraggiandoli per il loro preziosissimo lavoro e gridando che "tutto andrà bene". Un'iniziativa ben riuscita e molto simbolica in un momento così complicato come quello che stiamo vivendo a causa dell'emergenza coronavirus.

"Che emozione, che spettacolo, che grande cuore che ha Sesto! Ringrazio Polizia Locale, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Protezione Civile, Croce Rossa e associazioni di volontariato che hanno dato subito la loro disponibilità per partecipare a questo corteo molto toccante. In un momento così difficile come questo stiamo dando una grande prova di unità! Grazie a tutti, ho ancora i brividi...”, ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano, presente ieri sera al corteo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento