Esce di casa e si arrampica su un albero davanti agli amici al parchetto: tutti denunciati

Cinque giovani "pizzicati" dalla polizia a Milano dopo la segnalazione di un residente nel quartiere

Se ne stavano tranquillamente in un parchetto a parlare e trascorrere il tempo insieme. In "barba" al divieto di uscire di casa, se non per comprovate ragioni lavorative o per motivi di prima necessità, in tempo di emergenza sanitaria per il Coronavirus. Ma un cittadino li ha visti (e fotografati) e ha avvertito le forze dell'ordine. Uno del gruppo si era addirittura arrampicato su un albero.

Fontana: «State a casa, non costringeteci alle maniere forti»

Cinque giovani hanno rimediato così una denuncia per violazione degli obblighi imposti dall'autorità, l'ormai famoso articolo 650 del codice penale che prevede il carcere fino a tre mesi o una multa di 206 euro. E' successo a Milano, nel quartiere Rubattino e precisamente in piazza Vigili del Fuoco (il piazzale tra Mediaworld e l'Esselunga) intorno alle sei e mezza di pomeriggio di martedì 17 marzo.

I cinque (una ragazza di 21 anni e quattro ragazzi di 21, 22, 23 e 25 anni) si trrovavano al parchetto. Un abitante del quartiere li ha visti e ha telefonato al numero di emergenza 112 per riferire dell'assembramento non consentito. Sul posto si sono recati gli agenti del commissariato Lambrate, che hanno individuato il gruppetto e hanno chiesto ai giovani perché si trovassero in quel punto, all'aperto. Particolare curioso, uno dei cinque si era arrampicato su un albero e si trovava accovacciato su un ramo. I giovani hanno risposto tranquillamente che stavano "aspettando un'amica". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una giustificazione che, come si sa, non rientra tra quelle contemplate nel decreto della presidenza del consiglio. Così i cinque sono stati tutti denunciati e invitati a tornare nelle loro abitazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento