Ambulanti protestano, raggiunto accordo con il Comune: riaprono tutti i mercati di Milano

Martedì almeno 200 persone si erano riunite davanti a Palazzo Marino per chiedere di non essere più "invisibili"

Repertorio

Raggiunto un accordo con il Comune dopo che lunedì mattina almeno 200 proprietari di bancarelle di mercati e fiere si sono infatti ritrovati in piazza della Scala a Milano, davanti a Palazzo Marino, per chiedere di non essere più "invisibili" agli occhi delle amministrazioni locali e nazionale nel pieno dell'emergenza Coronavirus.  Entro il 25 maggio dovrebbero riaprire tutti e 94 i mercati scoperti settimanali di Milano e sarà consentita l'attività di vendita anche ai banchi non alimentari.

La novità è emersa durante l'incontro di lunedì pomeriggio a Palazzo Marino tra l'assessore al Commercio Cristina Tajani, il direttore generale del Comune Christian Malangone e i rappresentanti degli ambulanti delle sigle Ana (Associazione Nazionale Ambulanti), Csa (Comitato Spontaneo Ambulanti), Unica e Euroimprese Più. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La protesta degli ambulanti, al grido di "se non muoio di Covid, ci penserà il governo", era scaturita dopo la decisione di Palazzo Marino di limitare l'apertura a soli 26 mercati scoperti settimanale, consentendo soltanto la vendita di alimenti. Rimane tra amministrazione comunale e gli ambulanti un disaccordo sulle misure di controllo e sulla limitazione delle attività di vendita, come l'istituzione del Covid manager, l'ingresso contingentato al pubblico e la delimitazione delle aree di vendita con transenne. Nei prossimi giorni il Comune lavorerà a un piano per definire le modalità della riapertura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

Torna su
MilanoToday è in caricamento