Coronavirus, l'assessore regionale Mattinzoli è positivo. La giunta annulla la visita in zona rossa

I suoi colleghi Gallera e Foroni costretti ad annullare la visita in tre ospedali "caldi": tutta la giunta si è sottoposta al test dopo il risultato di Mattinzoli

L'assessore regionale allo sviluppo economico Alessandro Mattinzoli è risultato positivo al Coronavirus. La notizia è di lunedì 2 marzo. L'esponente bresciano di Forza Italia, originario di Desenzano del Garda, aveva avvertito sintomi influenzali e si è sottoposto al test. Per questo motivo ora il test sarà effettuato su tutti gli assessori della giunta regionale lombarda, come previsto per gli operatori dei servizi essenziali di pubblica utilità. Lo comunica una nota di Regione Lombardia.

«Sto riposando e sono assolutamente tranquillo», ha commentato lo stesso Mattinzoli dicendosi sicuro di guarire, e ringraziando lo staff del pronto soccorso di Desenzano: «Mi stanno seguendo con umanità e competenza. Il mio pensiero va a tutto il personale sanitario che in questi giorni sta lavorando senza tregua e ho potuto constatare di persona quello che sta facendo in modo davvero straordinario. Il mio pensiero va inoltre alla mia famiglia già in quarantena, ma sta bene, al mio staff e tutti i dipendenti di Regione».

Fontana in auto-isolamento da qualche giorno

Il primo effetto immediato è l'annullamento della visita che, lunedì mattina, i due assessori Pietro Foroni (protezione civile) e Giulio Gallera (welfare) avrebbero dovuto effettuare negli ospedali di Lodi, Codogno e Cremona. Alla visita avrebbe voluto partecipare anche il presidente della Regione, Attilio Fontana, che però si è posto in auto-isolamento da qualche giorno perché una sua stretta collaboratrice era risultata a sua volta infetta da Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un caro saluto e un affettuoso in bocca al lupo all’assessore Mattinzoli ricoverato in ospedale perché affetto da Coronavirus», ha affermato il presidente Fontana: «Lo salutiamo con affetto e siamo convinti che tornerà presto con noi a lottare per tutti i nostri cittadini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento