Fase 2, la Regione vuole puntare sui medici di base: "Dovranno essere le nostre sentinelle"

La Regione sta lavorando lavorando al rafforzamento del ruolo dei medici di base attraverso la telemedicina

Si può chiamare anche la "regola delle tre T" quella che ha in mente l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, per la fase 2 dell'emergenza Coronavirus. "Stiamo lavorando al rafforzamento della medicina di territorio con telemonitoraggio e teleassistenza. Nelle scorse settimane abbiamo realizzato un modello di telemedicina che viene messo a disposizione del MMG e abbiamo oggi migliaia di lombardi che iniziano ad essere telmonitorati", ha spiegato Gallera nel pomeriggio di mercoledì 28 maggio intervenendo all'Aria Che Tira, su La7.

E la sorveglianza sarà un elemento centrale nella nuova strategia della sanità Lombarda. Una sanità che rimetterà al centro i medici sul territorio: "dal medico di medicina generale al medico competente dovranno essere le nostre sentinelle - ha precisato Gallera - se individueranno che c'è un sintomo che può essere 37,5 febbre o un altro sintomo mettono in isolamento la persone e i suoi contatti e si fanno i tamponi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gallera ha poi affrontato il tema dell'eventuale riapertura differenziata tra le diverse regioni: "noi vogliamo partire in sicurezza, poi a me partire per primi o per ultimi appassiona poco. Il tema vero è evitare che una riapertura porti un incremento della diffusione del contagio, dobbiamo capire come si convive con il virus e quali sono i modelli che ci garantiscono di attivare una vita sociale e imprenditoriale con il coronavirus. Riteniamo che l'adozione di protocolli precisi, realtà per realtà siano strumenti utili - ha proseguito -  quando avremo la certezza che in alcune filiere tutto questo avviene, possiamo ripartire, vedremo quando: il problema non è il quando ma il come".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento