Stampa 3d, liuteria e lingue straniere: ecco i 600 nuovi corsi di formazione del Comune

L'anno scorso la formazione ha fatto trovare lavoro a 141 persone

Liuteria (da theartoflutherie.com)

Informatica, ottica, meccanica, grafica, sartoria, stampa 3d, ristorazione e liuteria. Sono solo alcuni dei 600 corsi di formazione professionale proposti dal Comune di Milano per facilitare l'ingresso dei cittadini, sia italiani che stranieri, nel mondo del lavoro. Si tratta di "una proposta formativa unica in Italia a livello comunale che l’anno scorso ha portato anche a 376 tirocini e 141 inserimenti lavorativi di persone con fragilità", scrive l'amministrazione comunale. 

Chi può partecipare

I percorsi formativi sono rivolti sia a persone già occupate, che vogliono un adeguamento delle proprie competenze, sia a disoccupati o inoccupati desiderosi di acquisire gli strumenti per accedere a una professione. Al termine dei corsi il passaggio al mercato del lavoro viene facilitato dalle convenzioni che il Comune ha stipulato con circa 350 imprese, con opportunità di tirocini, stage e inserimento per alcuni dei corsisti. 

L'offerta formativa, caratterizzata da un'alta qualità e da prezzi accessibili, ha l'obiettivo di consentire a persone di ogni età di migliorarsi professionalmente "soprattutto in un momento di forte cambiamento delle competenze richieste dal mercato", come ha spiegato l'assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani, che ha voluto sottolineare come quella dei corsi comunali sia una "valida opportunità per tutti i cittadini, ma soprattutto per le persone più fragili o per i disoccupati, per trovare il proprio ruolo nel complesso mondo del lavoro”.

Tra le novità di questo prossimo anno scolastico una serie di corsi sulla manifattura 4.0, tra grafica, produzione attraverso laser cutter e stampanti 3d. Aggiornati invece i contenuti dei corsi di sartoria, che quest'anno prevedono elementi di progettazione dell’oggetto e dell’accessorio moda. Ampliati, infine, i corsi di arte applicata proposti dalla scuola del Castello Sforzesco.

I dati dell'anno scorso

Nell'anno scolastico 2017-2018 hanno frequentato i corsi del Comune 9.915 cittadini, di cui il 54% aveva tra i 25 e i 44 anni. Si tratta soprattutto di "milanesi alla ricerca di nuove opportunità di ampliamento delle proprie conoscenze", si legge in una nota del Comune. Tra i corsi più apprezzati quelli di lingua, con 449 moduli di inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, ma anche italiano per stranieri, russo, serbo-croato, arabo, cinese e giapponese. Il secondo ambito prediletto dai corsisti è il web, con 17 corsi attivati di informatica; seguono tra i corsi maggiormente apprezzati quelli di artigianato, comunicazione, pubblicità ed editoria, con 12 moduli. Molti infine sono interessati alla moda e alla sartoria (10 moduli), alla progettazione del verde (4 moduli), ai servizi all'impresa e all'ottica.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento