Milano, Sala fa festa: "Expo, 40 milioni di utile. E si parlava di buco di 200, 400 milioni..."

Il sindaco si prende la sua rivincita: "Questa storia finisce ieri". Le parole di Beppe Sala

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, si prende la sua rivincita, a oltre cinque anni di distanza. Sabato mattina, nel consueto video "buongiorno da palazzo Marino", il primo cittadino è infatti tornato sulla sua esperienza da amministratore delegato di Expo e ci ha tenuto a chiudere una storia che, evidentemente, gli procurava ancora qualche fastidio. 

"Dieci anni fa fui nominato amministratore delegato di Expo avendo davanti 5 anni di lavoro. Furono anni di grande fatica, ma per fortuna fui supportato da un team straordinario - ha ricostruito Sala -. Aprimmo e bene il 1 maggio 2015. Poi ci furono 6 mesi ancora di fatica, ma di gloria e 21 milioni di ingressi da quei cancelli. Un paio di mesi dopo la chiusura, mi candidai a diventare sindaco di Milano. Iniziò - ha detto il primo cittadino - un tormentone su questo presunto buco, con titoli di giornali che parlavano di 200 milioni di buco, 400 milioni di buco. Un mio concorrente in quella corsa chiese una commissione d'inchiesta". 

Quindi, ecco la rivincita: "Questa storia finisce ieri, per me - ha annunciato Sala -. Ieri come sindaco di Milano ho ricevuto una nota dalla società Expo 2015 in liquidazione che ci parla dei conti a questo punto finali. Dopo questa lunga storia la società Expo 2015 presenta conti - ha sottolineato - che riassumono 10 anni con un avanzo, un utile di 40 milioni. Fine". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ora, al di là che per me è ovviamente una grande soddisfazione, - ha spiegato il sindaco - vi dico queste cose perché penso che nei momenti difficili come questo bisogna poter dire e poter pensare che pur in un paese difficile come il nostro, pur in momenti storici a volte anche cattivi come questo, si può fare, se si ha competenza, onestà e dedizione. Le caratteristiche di chi ha lavorato con me. E molti molti pensieri affollano la mia mente da ieri”, ha concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

  • Bollettino Lombardia martedì 19 maggio: sempre più guariti, ma risalgono morti e contagi

  • Incidente in viale Monza, travolto e ucciso da un'auto mentre cammina sul marciapiede

Torna su
MilanoToday è in caricamento