Milano, in fila dalle 3 di notte per le scarpe da 220 euro: la folla a caccia "dell'affare". Foto

Ressa in corso Buenos Aires per la vendita delle esclusive "Yeezy boost 350 V2 black". Foto

La fila

Nella fila, enorme e scomposta, ci sono tantissimi ragazzi, tra italiani, asiatici e africani. I primi fortunati che escono dalla porta sul retro con in mano il loro bottino sorridono schivi. "Ma queste scarpe poi le indossi?" è la domanda, alla quale però non arriva nessuna risposta. I giovani "scappano", si allontanano verso il dehor di un bar ancora chiuso e trasformato per l'occasione in una sorta di mini magazzino all'aperto. Poi spariscono, "fuggono" dal posto in cui sono arrivati cinque ore prima. 

Video: A caccia delle scarpe a edizione limitata: (quasi) tutte rivendute poco dopo

Sì, perché i primi ad accamparsi in corso Buenos Aires, fuori da Foot Locker, sono arrivati alle tre. Una sveglia nel cuore della notte per comprare le "Yeezy boost 350 V2 black", le nuove Adidas total black vendute a 220 euro. 

Il locale ha aperto verso le otto di venerdì mattina e pochi minuti dopo in strada sono dovute intervenire tre Volanti della Questura perché la tensione nella coda cresceva attimo dopo attimo. Anche per i poliziotti non è stato facile far sistemare i ragazzi in file da due ordinate e non sono mancati i momenti di tensione. 

La compravendita in strada

In contemporanea, però, proprio davanti alle vetrine di Foot Locker, è partita una seconda fila, chiaramente più piccola, composta da tanti ragazzi pronti a comprare le scarpe da chi era riuscito nell'impresa. Un ragazzino asiatico ammette senza troppi problemi di averle appena acquistate a 300 euro da un giovane della Costa d'Avorio: "Almeno - dice - evito la coda, anche se spendo qualcosa in più". 

E, in effetti, il vero affare che sembra interessare a chi è in coda è quello: comprare le scarpe venerdì mattina in esclusiva e poi rivenderle a cifre che - ammette qualcuno - arrivano a sfiorare anche i tre zeri. Così si capisce anche perché nel dehor del bar ci siano sette, otto paia di scarpe ammassate e apparentemente di nessuno, mentre due giovani le vegliano a distanza e altri guardano quasi a volergli indicare cosa fare. 

E intanto, la vendita continua. Sia nel negozio, sia fuori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

Torna su
MilanoToday è in caricamento