Impiantato il primo stent cardiaco riassorbibile in Italia: intervento rivoluzionario

Alla Clinica San Carlo di Paderno Dugnano hanno eseguito per la prima volta l'operazione che utilizza il nuovo dispositivo

Bernardo Cortese (da linkedin.com/in/bernardo-cortese-1b7257b)

Uno stent per il cuore riassorbibile è stato impiantato per la prima volta in Italia il 12 luglio alla clinica San Carlo di Paderno Dugnano. Il dispositivo è particolarmente rivoluzionario perché, a differenza di quelli metallici usati tradizionalmente che una volta inseriti non possono più essere rimossi, potrà essere assorbito dal corpo nel giro di due anni. Ad eseguire l'innovativo intervento su un paziente di 78 anni l'equipe medica guidata dal primario di cardiologia dell'ospedale, Bernardo Cortese.

Il dispositivo medico utilizzato durante le operazioni di angioplastica per contrastare l'ostruzione delle coronarie, è costituito da una "rete" microscopica che dilata le arterie e, contrariamente alle protesi metalliche, si dissolve nelle coronarie in un paio d'anni, lasciandole aperte. Denominato "fantom", lo stent riassorbibile prima dell'intervento alla San Carlo era stato utilizzato solo in Svizzera e Germania. L'operazione sul 78enne della clinica di Paderno è perfettamente riuscita e, visti i risultati ottenuti su altri pazienti fuori dall'Italia, le potenzialità di questa nuova tecnologia sembrano particolarmente promettenti.

A condurre il team di chirurghi durante l'intervento il professor Cortese, che prima di essere primario e direttore della Clinica San Carlo ha lavorato come cardiologo al Fatebenefratelli di Milano per sei anni e, ancora prima, all'Humanitas Gavazzeni di Bergamo e al Policlinico di Milano. Particolarmente attivo nell'ambito della ricerca, Cortese è specializzato negli interventi coronarici percutanei e transradiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento