Piazza Scala, lancio di uova contro foto dei ministri Fontana e Pillon

Il flash mob di Cub - donne per protestare contro il ddl Pillon, in vista dell'8 marzo

Uova in piazza Scala (da MiaNews)

Uova lanciate in piazza Scala contro due gigantografie del senatore Simone Pillon e del ministro Lorenzo Fontana. È il flash mob che si è svolto in piazza Scala nel pomeriggio del 4 marzo su iniziativa di Cub- donne, in vista della manifestazione dell'8 marzo.

Uova lanciate-2

(Le uova lanciate in piazza, da MiaNews)

I partecipanti hanno protestato contro il ddl Pillon, la proposta di legge che vuole cambiare la legge su separazione, divorzio e affido condiviso dei minori. "Pillon vuole una famiglia da paura - si legge sul volantino distribuito durante il flash mob - Cub ne chiede il ritiro immediato".

Nel corso dell'iniziativa le due gigantografie del senatore Simone Pillon e del ministro Lorenzo Fontana sono state utilizzate dai promotori come bersaglio per il lancio di uova.

Che cos'è il ddl Pillon

Il disegno di legge 735, assegnato nell'agosto del 2018 alla commissione Giustizia del Senato, inserisce una serie di cambiamenti in tema di diritto di famiglia, affido, separazione e affido condiviso dei minori. Il decreto è diventato noto con il nome di Pillon, senatore leghista tra i promotori del Family Day e portavoce dell'integralismo cattolico.

Le contestazioni alla proposta di legge sono arrivate da più fronti. Dai movimenti femministi ai centri antiviolenza, passando per professionisti come avvocati e psicologi che si occupano di minori e famiglia. Al centro del disegno l'equilibro tra le figure genitoriali (a cui i figli verrebbero affidati per tempi paritari), l'eliminazione degli 'alimenti' (il mantenimento dei minori sarebbe affrontato direttamente da ognuno dei genitori) e la volontà di lasciare ai tribunali un ruolo marginale nella vita delle famiglie con genitori separati o divorziati.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Uguaglianza uomo-donna? Senza vedere più ex mariti vivere nelle proprie auto, e mangiare nelle mense solidali, mentre le ex mogli vivono a casa loro, coi figli e mantenute? Che scenario orribile!!!…per una volta ci sarebbe un po’ di giustizia. Merce rara con la sinistra.

  • Per quei due non vale la pena sprecare neppure un uovo.

    • Per alcuni, è pure troppo sprecare le parole...

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a catena sulla Cassanese: sul posto 6 ambulanze e due elicotteri, traffico in tilt

  • Cronaca

    Milano, paura per una ragazza in corso Como: sviene dopo un cocktail di alcol e cocaina

  • Vigentino

    Fusti e bidoni abbandonati nei campi, vicino a un'area per l'agricoltura biologica

  • Attualità

    "Sei un eroe, voglio conoscerti": Dybala scrive a Ramy e lo invita allo Stadium per una partita

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

Torna su
MilanoToday è in caricamento