Milano, ecco quali sono le offerte di lavoro a cui non risponde nessuno

I dati dei centri per l'impiego di Afol Metropolitana e il commento del presidente Giuseppe Zingale

Tornitore (da Wikipedia Commons)

La norma vuole che nella maggior parte dei casi siano le candidature dei lavoratori a rimanere senza risposta. Ma accade anche il contrario. Alcune offerte di lavoro pubblicate delle aziende rimangono senza candidati. Lo racconta a MilanoToday Afol Metropolitana, l'azienda pubblica che gestisce i centri per l'impiego di Milano e hinterland.

Le professioni più e meno richieste

La ricerca per le aziende è particolarmente ardua quando si parla di profli tecnici ad alta specializzazione. Secondo Giuseppe Zingale, direttore generale di Afol Metropolitana, non si può propriamente parlare di professioni che non si vogliono esercitare, ma di ruoli per cui è difficile trovare dei candidati con i requisiti necessari. Tra le offerte di lavoro a cui rispondono in pochissimi quelle per tornitori e di informatici.

"In generale - spiega Zingale -, i profili più richiesti dalle aziende sono legati all’amministrazione, alla contabilità e al commerciale. Seguono le richieste per operai specializzati e artigiani e addetti alla vendita". I milanesi quindi hanno ampia scelta per le attività d'ufficio o legate alla vendita, anche al dettaglio, ma le possibilità di trovare un'occupazione è buona anche per chi è in grado di esercitare lavori manuali con competenze specifiche. 

I numeri sul lavoro 2018

"Nel corso del 2018 - scrive Afol - ci sono stati 236.871 accessi ai diversi servizi dei centri per l’impiego di Afol Metropolitana. In particolare sono state 23.788 le persone che hanno sottoscritto un patto di servizio personalizzato, ossia la partecipazione gratuita ad un percorso di ricollocazione per rientrare sul mercato del lavoro".

"Nel 2018 - continua l'azienda - si sono rivolte al servizio Incontro domanda e offerta 1510 aziende che hanno avviato 1876 ricerche di personale per 3519 posti di lavoro, con una percentuale di inserimento lavorativo del 23% in linea con l’anno precedente. Nel 2018 sono stati avviati 2909 tirocini per 2134 aziende ospitanti e di questi il 32 % è diventato un contratto di lavoro".

Afol Metropolitana

Afol Metropolitana è un’azienda pubblica attualmente partecipata da 68 comuni, compreso Milano, e dalla Città Metropolitana. Per quanto riguarda il lavoro, Afol Metropolitana copre tutta la filiera dei servizi al lavoro e alla formazione attraverso le sue sedi diffuse sul territorio. Oltre alle 17 sedi di formazione, fanno parte di Afol Metropolitana 7 centri per l’impiego con sede a Cinisello Balsamo, Corsico, Melzo, Milano, Rozzano, Rho e San Donato Milanese e una rete 42 di sportelli lavoro comunali diffusa sul territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al centro per l’impiego i cittadini hanno l’opportunità di ricevere una serie di servizi, dalle semplici informazioni al rilascio di certificazioni, come ad esempio le comunicazioni obbligatorie e lo stato occupazionale, al supporto per il rilascio della dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did). Un altro servizio è l’iscrizione alle liste di collocamento mirato per disabili e categorie protette (Legge 68/99).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento