Progetto per trasformare i mercati coperti: Milano come le più belle capitali europee

La cultura, l’intrattenimento e l’aggregazione sociale entrano nei mercati comunali coperti

Un mercato milanese

La cultura, l’intrattenimento e l’aggregazione sociale entrano nei mercati comunali coperti della città, insieme a nuove merceologie che ne amplieranno l’offerta. 

Posteggi e mercati 'aprono' alla cultura e all'intrattenimento

Approvate le linee guida per l’assegnazione in concessione di circa sessanta posteggi, attualmente liberi, ad imprese con finalità commerciali e ad Associazioni, Onlus e soggetti privati che vogliano sviluppare progetti e attività con finalità sociali, culturali, aggregative e ricreative in dieci mercati comunali coperti.

Il provvedimento si inserisce in continuità con quanto è già avviato in via sperimentale al Mercato Ferrara in zona Corvetto e con le azioni promosse dall’Amministrazione in questi anni per l’evoluzione dei mercati comunali coperti: realtà che si stanno trasformando, in linea con le esigenze della città, da semplici punti vendita a  luoghi di idee e di relazioni, attraverso forme di ibridazione tra attività commerciali classiche – comunque prevalenti – e attività con finalità sociali, culturali, aggregative e ricreative a disposizione degli abitanti dei quartieri.

Quali sono i mercati coperti di Milano interessati

I mercati interessati dal provvedimento saranno quelli di Ca’ Granda, Chiarelli, Ferrara, Fusina, Gratosoglio, Montegani, Monza, Pontelambro, Prealpi, Quarto Oggiaro, in quanto non ancora interessati da procedure per l’affidamento a singoli gestori unici.

A richiedere l’assegnazione dei posteggi potranno essere in prima istanza le imprese del comparto commerciale ed artigianale e, in subordine, le associazioni senza scopo di lucro, onlus, cooperative sociali, fondazioni ed istituzioni sociali. La selezione avverrà tramite avviso pubblico. Per gli spazi concessi per finalità commerciali, le assegnazioni saranno effettuate alle imprese che avranno presentato la migliore offerta economica, dando priorità alle proposte che prevedano merceologie attualmente non presenti nel mercato di riferimento, mentre per  gli spazi concessi per finalità sociali e culturali, verrà premiata con ottanta punti  la qualità del progetto e l’offerta tecnica e con venti punti l’offerta economica. Per quanto concerne il canone di concessione dei posteggi, per le realtà senza fini di lucro è prevista una riduzione del 70% rispetto ai canoni di mercato.  

Il mercato di Piazza Ferrara: un successo

Linee guida che intendono rivitalizzare l’offerta dei mercati coperti ponendosi in continuità con quanto sperimentato con successo dall’Amministrazione presso il mercato di Piazza Ferrara, dove ha preso il via il progetto di animazione sociale e culturale realizzato dall’Associazione La Strada in collaborazione con realtà come: Nocetum, Terzo Paesaggio, Sunugal, Fucina Vulcano, Recup, Laboratorio sociale di quartiere Mazzini con il sostegno economico di Fondazione Cariplo. Qui, quattro stalli, precedentemente vuoti, entro giugno saranno riqualificati e attrezzati per diventare un vero punto di riferimento della vita sociale del quartiere.

Due stalli, infatti, ospiteranno la portineria di quartiere, il book crossing, la bacheca di quartiere per piccoli annunci e altri servizi di vicinato oltre ad appuntamenti cultuali come la presentazione di libri o mostre d’arte e fotografiche realizzate dagli stessi abitanti. Gli altri due stalli sono invece dedicati al tema degli stili di vita sostenibili e ospiteranno laboratori, corsi e seminari rivolti agli adulti e ai bambini inerenti la promozione di una sana e corretta alimentazione, la trasformazione del cibo, la lotta agli sprechi e il riuso.

L’avviso per l’assegnazione degli stalli sarà pubblicato nelle prossime settimane nella sezione avvisi del sito del Comune di Milano e sul sito Fare Impresa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • E vediamo che combinano....

  • Della serie corsi e ricorsi storici? Milano pullulava di mercati coperti che assolutamente coprivano in toto e anche egregiamente, il fabbisogno degli abitanti di quartiere. Io ricordi molto bene, ad esempio quello di Molise/Abetone o anche Rombon. Porta Ludovica e Porta Genova. Mah....

    • Cara Maria Luisa, non è corretto essere malinconici su questo argomento: se i mercati rionali, di cui fai un breve elenco, sono arrivati a chiudere, la colpa non è solo delle grandi catene di distribuzione che inizialmente, SOLO INIZIALMENTE, hanno praticato prezzi più bassi per battere la concorrenza, ma anche nostra che. per un iniziale risparmio, abbiamo dimenticato la bellezza dei cosiddetti "negozi di vicinato", del fare la spesa sempre dallo stesso commerciante.

  • Complimenti salah mentre noi poveri cristi dobbiamo convivere con tutte le risorse che ci hai mandato a milano pensi a fare i mercati sempre in centro costosi per i radical chic. ma perche non ci ribelliamo???

    • salah, salah, salah... hanno imbarado a sgrivere salah con la h finale, una biggola olaaaaaaaaaaa per i rusbisdi

    • Ma lei uno straccio di mappa della città c’è l’ha? Ma le sembrano in centro i mercati citati?

      • tra i mercati citati ci sono ca'granda, prealpi, gratosoglio e quarto oggiaro, se sono in centro forse la mappa di Milano manca a lei

    • quarto Oggiaro non è in centro

  • Per il mercato coperto di via Rombon, invece, pare non ci sia nulla in programma...

  • Bene

    • E come no se il tuo salah fa installare un'altalena in un parco già dite che ha creato un luna park aahahahah

      • se il tuo Salah dovesse far costruire altre 200 metropolitane, diresti "salah ha fatto installare le montagne russe e le chiama metropolitane". Un monotono ripetitivo che pensa di aver trovato la battuta originale, "salah", e la mette in mezzo ad ogni cosa manco fosse prezzemolo, non ha l'onestà di ammettere che Milano nelle ultime due amministrazioni ha fatto un passo avanti incredibile dopo il nulla assoluto della befana col triplo cognome: letizia brichetto arnaboldi in moratti ha lasciato un ca.zzo di nulla ai milanesi

  • Bella iniziativa

Notizie di oggi

  • Omicidi

    La notte folle del papà, uccide di botte il figlio e scappa con le figlie: "Non riuscivo a dormire"

  • Attualità

    L'incredibile nuvola a 'fungo atomico' prima della grandine a Milano

  • Cronaca

    Milano, uomo di 30 anni precipita dalle scale della Triennale: morto, sul posto la Scientifica

  • Video

    Maltempo nel Nord Milano: temporale e tempesta di grandine, strade ricoperte di ghiaccio

I più letti della settimana

  • Omicidio a Milano, bimbo di 2 anni ucciso di botte in via Ricciarelli: padre in fuga per ore

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento