Milano è "Città dell'anno 2019" per il prestigioso Wallpaper Magazine: l'ennesimo premio

Battuta la concorrenza di Shanghai, Helsinki e Vancouver. In risalto, i tanti progetti architettonici che ne hanno fatto un polo di attrazione culturale e di design

Porta Nuova (foto Andrea Cherchi)

Ancora un riconoscimento che valorizza Milano. Dopo il primo posto sulla qualità della vita secondo il Sole24Ore, è Wallpaper Magazine, autorevole testata britannica (ma diffusa in tutto il mondo) di arte, moda e architettura, a incoronarla come "città dell'anno 2019".

La metropoli della Madonnina ha battuto la concorrenza agguerrita di Sharjah, Shanghai, Helsinki e Vancouver. Per i giudici, "Milano sta vivendo un eccitante rinascimento".

La forza propulsiva come hub di attrazione per turisti e investitori stranieri è data dai big della moda come Miuccia Prada e Giorgio Armani, scrivono i giudici, che hanno fatto fiorire Milano come "capitale del design": dalla Fondazione Prada all'Armani Silos, passando per l'Armani Hotel. Si parla, poi, anche di Building del gallerista Moshe Tabibnia, in zona Brera, un nuovo grande spazio di 6 piani adibito a mostre e laboratori, che unisce "nuovi talenti artistici a nomi internazionali".

La Triennale, programmata per il 2019, è stata "rinvigorita" dal nuovo presidente Stefano Boeri e dal suo team di curatori. Poi si fa menzione dei grandi progetti architettonici che stanno cambiando il paesaggio urbano, che combinano "la tradizionale grandeur" milanese con "un linguaggio architettonico contemporaneo". Tra i punti fermi che hanno portato alla designazione di questo ennesimo 'design award' per Milano, tanti progetti appena realizzati e altri che vedranno vita nei prossimi mesi. Ecco la lista delle meraviglie secondo il periodico inglese:

New architecture: Generali Tower, by Zaha Hadid Architects; Gucci HQ, by Piuarch
Under construction: Soho House; PwC Tower, by Studio Libeskind; Bocconi campus, by SANAA; Museum of Etruscan Art, by Mario Cucinella Architects
New hotels and restaurants: Hotel Viu, by Arassociati and Nicola Gallizia, furnished by Molteni&C; Cracco restaurant, by Studio Peragalli; Cafezal, by Studiopepe
Cultural draws: Salone del Mobile; Fondazione Prada; Miart fair; Triennale di Milano

Milan is Wallpaper's City of the Year for 2019. Its renaissance is due in part to enlightened fashion players such as Miuccia Prada and Giorgio Armani, whose galleries and hotels are developing into key destinations. The Triennale is set to be reinvigorated by a new president, while projects by the likes of Herzog & de Meuron are bringing edge to the city’s grandeur. Read more via link in bio. #milan #wallpaperdesignawards #wallpapermagazine

Un post condiviso da Wallpaper* (@wallpapermag) in data:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Riapertura Lombardia 3 giugno 2020, gli scienziati scettici: "Troppo rischioso"

Torna su
MilanoToday è in caricamento