Milano capitale delle multe: "Ma metà di quelle fatte dagli ausiliari al traffico sono illegittime"

L'attacco di Forza Italia. Presentata proposta di legge che 'limita' gli ausiliari al traffico

Una convinzione: "Oltre 350mila multe sono illegittime". E una proposta: "Far svolgere a loro soltanto il ruolo attribuito". Parte da Milano la "rivoluzione" contro gli ausiliari del traffico, finiti nel mirino di Forza Italia. 

Sabato, infatti, il partito di Silvio Berlusconi ha presentato a palazzo Marino, sede del comune di Milano, una proposta di legge sulla regolamentazione delle multe fatte agli automobilisti dagli ausiliari del traffico. 

E la scelta della città meneghina non è affatto casuale. "Qui - le parole di Mariastella Gelmini, capogruppo azzurro alla camera e consigliera comunale a Milano - l’amministrazione Sala ha pensato di tartassare i milanesi anche con nuovi autovelox e l’aumento dei biglietti Atm", tanto che Milano - ha attaccato - "è diventata la capitale delle contravvenzioni". 

"Modificare l’art. 12 del Codice della Strada - ha spiegato la deputata - eviterebbe nuovi abusi e andrebbe a circoscrivere meglio i compiti degli ausiliari del traffico, consentendo loro di poter staccare multe solo nelle strisce blu. Le regole vanno rispettate, ma basta mettere le mani nelle tasche dei cittadini e di chi è costretto a viaggiare in auto. Vogliamo - ha concluso la Gelmini - che gli ausiliari del traffico svolgano il ruolo loro attribuito. Non sono vigili urbani e non devono dare multe fuori dalle loro zone di pertinenza". 

Ancora più preciso Fabrizio De Pasquale, capogruppo di Forza Italia a palazzo Marino. "Nel 2017, sulle 730mila contravvenzioni fatte dagli ausiliari del traffico, oltre 350mila multe - il j'accuse del forzista - si riferivano a infrazioni estranee al parcheggio sulle strisce blu". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'idea di fondo, confermata da alcune sentenze degli ultimi mesi, è che gli ausiliari possano multare soltanto le auto nelle strisce blu o quelle che impediscono l'accesso alle stesse strisce. "In pratica - ha assicurato De Pasquale - metà delle contravvenzioni dunque sono illegittime". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Orrore a Milano, stuprata in pieno giorno sul Monte Stella: indaga la polizia

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

Torna su
MilanoToday è in caricamento