Nuovi Iphone, poca coda all'Apple Store di piazza Liberty

E' iniziata la vendita in Italia dei modelli Xs e Xs Max. Il sistema di prenotazione ha evitato un grosso assembramento di appassionati

da Instagram (Marco_Gaggino)

E' il giorno della messa in vendita dei nuovi modelli di iPhone in Italia: da venerdì 21 settembre è possibile acquistare i nuovi modelli Xs e Xs Max, a un prezzo che parte da meno di 1.200 euro. Ed è la prima volta di un "lancio" dell'iPhone nel nuovo Apple Store del centro di Milano, in piazza Liberty. Il negozio è stato infatti inaugurato il 26 luglio 2018, dopo oltre un anno di lavori.

Questa volta, però, le proverbiali code non si sono verificate, anche se prima dell'apertura dello store (prevista eccezionalmente per le 8 di mattina) qualche decina di persone si è messa in fila in attesa del proprio turno. Il sistema di prenotazione online ha evitato le resse a cui eravamo tutti abituati, ma naturalmente a muovere le persone verso piazza Liberty c'era anche la semplice curiosità di vedere, e toccare dal vivo, i nuovi modelli. I dipendenti dell'Apple Store hanno offerto caffè caldo a chi si trovava presso la scalinata prima dell'apertura. 

Com'è l'Apple Store di piazza Liberty

Il negozio è il cuore dell'Apple Store: 600 metri quadrati "divisi" attraverso una griglia: cinque corridoi per quattro file, dove i divisori sono i classici tavoli di legno chiaro sui quali sono esposti i prodotti di Cupertino, iPhone, iPad, Macintosh; ma ci sono anche tavoli sui quali si può imparare a utilizzare i gadget. Oltre al negozio c'è un altro spazio "nascosto" di circa 350 metri quadrati dedicato a magazzino, uffici e spazi per i dipendenti.

Video: dentro l'Apple Store del centro di Milano

L'Apple Store di Piazza del Liberty è il diciassettesimo negozio in Italia, ma è l'unico che ha coinvolto anche l'ambiente circostante. Ed è stata una scelta della casa di Cupertino. "Questa location — ha spiegato ai cronisti l'architetto Stefan Behling — era leggermente decentrata rispetto a Piazza Duomo o la Galleria Vittorio Emanuele. Aprire un negozio in Galleria sarebbe stato relativamente facile, abbiamo deciso di crearlo qui perché volevamo fare qualcosa di nuovo, dare un nuovo volto alla piazza. Volevamo trasformarla e ora è più bella di prima. Non è un regalo per la città, ma costruendo questo Store in centro abbiamo realizzato un sogno per i milanesi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E se i tempi per la costruzione dello Store sono stati abbastanza brevi — poco più di un anno, anche a causa di alcuni imprevisti — c'è stato parecchio lavoro dietro all'apertura di questo negozio in centro. Incalzato dalle domande dei giornalisti Behling ha affermato che Apple cercava uno spazio a Milano da circa dieci anni e che la fase progettuale dello store è durata circa quattro anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 192 guariti, 15 nuovi positivi a Milano città

Torna su
MilanoToday è in caricamento