Palazzine occupate, il Comune stanzia soldi per la messa in sicurezza

E' la prima volta che i soldi vengono vincolati espressamente a questo scopo

Repertorio

Due milioni e mezzo di euro per contrastare l'occupazione abusiva degli edifici pubblici (come uffici, scuole, musei, mercati e via dicendo) dismessi per essere demoliti o riconvertiti. Lo stanziamento è arrivato dal Comune di Milano, per l'esattezza dall'assessorato alla casa e ai lavori pubblici, ed è la prima volta che un importo così ingente viene vincolato a questo tipo di interventi.

L'obiettivo è mettere in sicurezza questi edifici, nella convinzione che le occupazioni abusive portino, inevitabilmente, degrado al quartiere oltre che agli stessi stabili. Dai tamponamenti degli ingressi principali alle lastrature delle finestre e delle porte, dalla pulizia dei rifiuti alla bonifica dei materiali inquinanti, dalle piccole demolizioni al rinforzio di recinzioni, sono parecchi gli interventi che possono essere effettuati con questo stanziamento vincolato. 

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Dramma a Sanremo, turista milanese in vacanza muore annegata mentre fa il bagno

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento