Palazzine occupate, il Comune stanzia soldi per la messa in sicurezza

E' la prima volta che i soldi vengono vincolati espressamente a questo scopo

Repertorio

Due milioni e mezzo di euro per contrastare l'occupazione abusiva degli edifici pubblici (come uffici, scuole, musei, mercati e via dicendo) dismessi per essere demoliti o riconvertiti. Lo stanziamento è arrivato dal Comune di Milano, per l'esattezza dall'assessorato alla casa e ai lavori pubblici, ed è la prima volta che un importo così ingente viene vincolato a questo tipo di interventi.

L'obiettivo è mettere in sicurezza questi edifici, nella convinzione che le occupazioni abusive portino, inevitabilmente, degrado al quartiere oltre che agli stessi stabili. Dai tamponamenti degli ingressi principali alle lastrature delle finestre e delle porte, dalla pulizia dei rifiuti alla bonifica dei materiali inquinanti, dalle piccole demolizioni al rinforzio di recinzioni, sono parecchi gli interventi che possono essere effettuati con questo stanziamento vincolato. 

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Malpensa, fagioli scambiati per ovuli di coca: brutta disavventura per un turista brasiliano

Torna su
MilanoToday è in caricamento