Vincenza, nonnina di 101 anni operata al femore al Pini di Milano: intervento riuscito

La donna era stata ricoverata dopo essere caduta accidentalmente in casa

La signora Vincenza

All'età di 101 anni (e 4 mesi) la signora Vincenza è entrata nella sala operatoria dell'ospedale Gaetano Pini per essere operata al femore e l'intervento - annunciano i medici - è perfettamente riuscito. L'anziana era stata ricoverata dopo essere caduta accidentalmente in casa.

Nata nel lontano 1918, Vincenza ha colpito tutta l'équipe del Pini per la sua lucidità e la sua energia. La donna, vedova e madre di due figli,  mangia di tutto, non ha allergie e si è sempre mossa in casa senza ausili, pur in presenza di una badante fissa che le è di aiuto. La centenaria ha fatto innamorare tutti con la sua personalità. “Davvero una bella persona”, è il commento della dottoressa Anna Gambarara che ha seguito direttamente la paziente durante il ricovero, insieme agli infermieri specializzati.

L'operazione e le dimissioni

“Per la frattura pertrocanterica al femore destro è stata sottoposta a riduzione e sintesi con chiodo endomidollare – spiega Giuseppe Bonfiglio, medico che ha eseguito l’intervento chirurgico, coadiuvato dal gruppo di anestesia e rianimazione del presidio Cto – . All’ingresso la paziente era lucida e orientata ed è stata sottoposta a intervento di osteosintesi. In seguito, la signora Vincenza è stata mobilizzata in carrozzina e si è sempre mantenuta lucida”.

A contribuire alla buona riuscita dell'operazione le capacità del team del dottor Rocco Rizzo, direttore del dipartimento servizi sanitari di supporto e della Uoc anestesia e rianimazione del presidio, di adattare le tecniche di anestesia alle necessità soggettive di ogni paziente, così come ha fatto in questo caso il dottor Santo Panarello, presente in sala operatoria durante l’intervento.

Dopo le dimissioni dall'Asst Gaetano Pini, la signora Vincenza è stata affidata alle cure dell'azienda di servizi alla persona "Golgi Redaelli", dove ha iniziato da qualche giorno un percorso riabilitativo al quale collabora attivamente - intervenendo anche con precise indicazioni al personale - e che le ha già consentito di muovere i primi passi dopo l'intervento, creando i presupposti per il possibile completo recupero della mobilità nell’arco di poche settimane.

Anche per via dello spirito combattivo di Vincenza, i medici del Pini sono certi che la signora tornerà a camminare molto presto. Del resto, come sottolinea il dottor Rizzo, non è l’età anagrafica del paziente a essere un vincolo quando si tratta di operazioni al femore, ma sono le malattie concomitanti e il tipo di chirurgia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento