A Milano arriva il "panettone sospeso": ecco come regalarne uno a chi è in difficoltà

L’Associazione Panettone Sospeso ETS è un’organizzazione no profit che ha lo scopo di raccogliere e donare panettoni a persone in stato di indigenza nella città di Milano

Panettone sospeso

Ci sono tanti gesti, anche piccoli, che possono rendere molto più liete le festività a chi è in situazioni di indigenza o sta vivendo momenti di difficoltà. Perchè senza un lavoro, o peggio, per strada, anche spendere pochi euro per regalarsi un panettone può diventare una chimera. E così a Milano prosegue l'idea del "panettone sospeso", sulla scia della nota tradizione partenopea.

L’Associazione Panettone Sospeso ETS è un’organizzazione no profit che ha lo scopo di raccogliere e donare panettoni a persone in stato di indigenza nella città di Milano, e consentire loro di celebrare il Natale con il dolce della tradizione. L’associazione raggruppa alcune delle migliori pasticcerie milanesi in cui chiunque può acquistare un panettone da lasciare “già pagato” per chi non ha la possibilità di comprarlo. Qui le pasticcerie aderenti.

"Il panettone, emblema del Natale e della condivisione, evoca il calore degli affetti più cari e dello stare in famiglia. Tuttavia, ogni anno sono sempre di più le persone che si trovano a vivere sotto la soglia di povertà. Il panettone può così diventare un piccolo gesto per colmare, in parte, un grande bisogno e aiutare le persone in difficoltà a sentirsi meno sole nel giorno di Natale", scrive l'associazione.

Come avviene la raccolta dei panettoni

La raccolta avviene in maniera molto semplice e si ispira alla tradizione partenopea del “caffè sospeso”. Infatti, come a Napoli il caffè è un simbolo, così il panettone lo è per Milano. Dal 7 al 22 dicembre 2019 nelle pasticcerie associate (identificate da un’apposita vetrofania con il logo dell’Associazione) sarà possibile lasciare un panettone “in attesa” di essere donato a chi è meno fortunato. Per ogni panettone acquistato e lasciato “in sospeso”, le pasticcerie ne aggiungeranno uno, raddoppiando così la donazione effettiva. Al termine delle due settimane, e soprattutto prima di Natale, i “panettoni sospesi” verranno consegnati all’ente/associazione destinatario della raccolta. Per la campagna natalizia 2019 beneficiario della donazione sarà “Casa Jannacci” la Casa dell’Accoglienza del Comune di Milano in Viale Ortles 69.

Anche il sindaco Beppe Sala, con un post su Instagram, si è speso per la raccolta del panettone. 

Partecipa anche tu a @panettonesospeso. Un panettone anche per chi non può comprarselo.

Un post condiviso da Beppe Sala (@beppesala) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

Torna su
MilanoToday è in caricamento