Milano, nasce l'assessorato all'edilizia scolastica: incarico al maestro Paolo Limonta

Le prime parole da assessore di Limonta: "Le scuole sono cuore, ma anche tetti e pareti"

Paolo Limonta

Dalla sedia della scuola a quella di palazzo Marino. Il maestro Paolo Limonta è stato nominato dal sindaco Beppe Sala assessore all'edilizia scolastica, il nuovo assessorato creato come "costola" di quello all'educazione. 

L'incarico per Limonta, che era responsabilità dell'ufficio relazioni con la città del comune di Milano ai tempi di Giuliano Pisapia sindaco, sarà ufficiale dal 1 gennaio 2020. "Abbiamo deciso di spaccare l'assessorato tra una parte che si dedica all'istruzione e un nuovo assessorato che si occuperà di edilizia scolastica e aiuterà nella rapidità che dobbiamo avere nel fare gli interventi", ha spiegato Sala sulla novità. 

"Dal 1 gennaio sarò Assessore all’Edilizia scolastica - le prime parole da neo assessore di Limonta -. Ringrazio il mio Sindaco per la fiducia e ringrazio il Gruppo Consiliare di Milano Progressista che è stato la mia casa in questi anni. Le scuole sono cuore e passione, ma anche tetti, pareti, cortili e giardini. È l’insieme che garantisce il benessere e la felicità di tutti quelli che ci vivono ogni giorno. Prima di tutto quella delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi. Ovviamente continuerò a fare il maestro elementare - ha concluso - perché i bambini non si abbandonano mai". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al posto di Limonta in consiglio comunale entrerà Enrico Fedrighini - attuale assessore al Municipio 8 ed ex consigliere comunale e provinciale -, che riporterà i Verdi a palazzo Marino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

Torna su
MilanoToday è in caricamento