Misteriosa moria di pesci nel canale di via Ripamonti: a centinaia senza vita

Sull'accaduto indaga il nucleo ambiente della polizia locale che ha richiesto riscontri analitici e anatomici all'istituto zooprofilattico dell'Università di Milano

I pesci morti (da partecipami.it, foto Oliviero Gentile))

Centinaia di pesci morti che galleggiano nel canale di via Ripamonti. È la scena che si sono trovati davanti molti cittadini percorrendo la ciclabile che corre parallela al corso d'acqua, in direzione Opera-Noverasco, all'altezza dell'Istituto Europeo Oncologico (Ieo). Sulla misteriosa moria sta indagando il nucleo ambiente della polizia locale, ma al momento non è ancora chiaro cosa abbia potuto provocarla.

(Video Oliviero Gentile/PartecipaMi)

"La situazione è questa da mercoledì pomeriggio, quando qualcuno ha sversato sostanze velenose, a giudicare dall'odore chimico", scrive una lettrice a MilanoToday. "Spero che chi di competenza indaghi sull'accaduto", si legge invece in una nota pubblicata sul sito PartecipaMi, che ha anche documentato la situazione con un video. Un primo e tempestivo intervento del nucleo ambientale della polizia locale in via Ripamonti, 436 risale proprio a mercoledì 6 novembre, data a partire dalla quale sono state avviate le indagini sulle misteriosi morti di pesci avvenute nel canale, che risulta di proprietà di Royal Garden Vivaio.

In molti si chiedono cosa abbia potuto causare la moria. Anche Edoardo Stoppa, conduttore televisivo noto come inviato di Striscia la notizia, ha pubblicato sul suo profilo Facebook un filmato in cui riprende i pesci morti attribuendo la 'strage' al livello particolarmente basso dell'acqua dovuto alle chiuse: "Ogni anno la stessa storia, i Navigli vengono mandati in secca e tutta la flora e la fauna muoiono. Stragi assurde che si ripetono crudelmente ogni anno". Questa ipotesi però viene smentita dal Consorzio Di Bonifica Est - Ticino Villoresi, che gestisce il vicino Ticinello. "Nel corso d’acqua - scrive l'ente a MilanoToday dopo aver visionato le immagini dei pesci morti - è presente un livello idrico sufficiente. Viene da supporre che il pesce in sofferenza sia stato prelevato altrove e portato soltanto in un secondo momento in questo punto".

pesci morti 1-3-2

(Pesci morti, foto Laura Giuliana Ferretti)

Attualmente gli agenti del nucleo ambientale stanno aspettando i riscontri analitici e anatomici dall'istituto zooprofilattico dell'Università di Milano. I risultati potranno chiarire se a provocare la moria siano stati lo sversamento di sostanze tossiche, la temporanea secca del canale o altre cause.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento