Milano, ecco i manifesti con Prodi, D'Alema e Bersani in lingerie: i fotomontaggi di Beast

Sono comparsi in centro a Milano, si tratta di una serie di fotomontaggi di uno steet artist

Uno dei fotomontaggi apparsi in centro

Romano Prodi, Massimo D'Alema e Pierluigi Bersani.Tutti raffigurati nei panni di anziane modelle in pose da pin-up, con tanto di lingerie. È successo nel centro di Milano nella mattinata di martedì 2 aprile, non sono i manifesti della nuova campagna elettorale in vista delle elezioni europee ma fotomontaggi di Beast, street artist milanese famoso per i suoi fotomontaggi a tema politico (famoso è il suo Salvini Hitler apparso a giugno 2018).

L'artista avrebbe agito secondo il suo tipico modus operandi installando i suoi lavori nei totem pubblicitari del centro, nelle zone di Sant'Ambrogio, Corso Garibaldi, piazza della Scala e corso Italia. "I titoli che ho scelto per i manifesti, Need Politics? e Alive & Kickin' (ovvero C'è bisogno di politica? e Vivo e vegeto) sottolineano ironicamente un'autopromozione dei protagonisti in vista dell'imminente campagna elettorale per le europee di fine maggio" spiega Beast. Alcuni fotomontaggi sono stati rimossi proprio nel corso della mattinata.

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Incendio a Segrate, fiamme nell'officina del rottamaio: enorme nuvola di fumo nero

  • Incidente in corso Genova Milano: ferite due ragazze di 18 e 19 anni, tram deviati in centro

Torna su
MilanoToday è in caricamento