Presidio dei dipendenti IperDì e SuperDì: "Da sette mesi senza stipendio"

La manifestazione a Palazzo Pirelli in occasione del consiglio regionale

Una protesta dei lavoratori Iperdì e Superdì

Nella mattinata di martedì 15 gennaio, dalle 9:30, i dipendenti di Superdì e Iperdì hanno partecipato a un presidio davanti a Palazzo Pirelli. Circa duecento persone - che da luglio non percepiscono stipendio - hanno protestato mentre nell'edificio si svolgeva il consiglio regionale.

Obiettivo dell'iniziativa, come annota una delle lavoratrici su Facebook, è "dare visibilità" alla condizione di difficoltà, "causata dalla crisi" delle aziende del gruppo Gca e dalle "successive problematiche trattative per la cessione dei punti vendita per cui prestavano servizio, tuttora ferme". Ad essere coinvolte sono le circa 900 famiglie dei lavoratori di 43 punti vendita tra Lombardia, Piemonte e Liguria.

"Mutui, bollette, spese scolastiche dei figli non si fermano per queste famiglie costrette a subire passivamente l'evolversi della situazione", continua la dipendente.

L'incontro con il presidente Fontana

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, insieme all'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, ha incontrato una delegazione dei dipendenti SuperDì e IperDì a margine della seduta del Consiglio regionale.

"Mi fa piacere che i consiglieri regionali - ha detto il presidente Fontana - stiano conducendo una battaglia bipartisan per cercare di tutelare l'occupazione e in particolare quella di questi lavoratori. Questo è il giusto modo di fare politica e di riavvicinare i cittadini alle istituzioni".

Rizzoli si è detta speranzosa sulla possibilità di trovare una "soluzione che salvaguardi gli oltre mille lavoratori del gruppo GCA, la maggior parte dei quali in Lombardia". 

"Come assessore al Lavoro - ha sottolineato Rizzoli - mi sta particolarmente a cuore che vengano mantenuti inalterati i livelli occupazionali del gruppo, evitando di ricorrere a ulteriori ammortizzatori sociali, misure che metterebbero in grave difficoltà la vita di centinaia di famiglie".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    San Siro: oscillazioni anomale (anche di 5 cm) al terzo anello dello stadio, scatta l'allarme

  • Attualità

    Milano, figlia apre l'uovo di Pasqua in anticipo, il papà le spacca il naso con un pugno in faccia

  • Cronaca

    Buccinasco, furibonda lite tra vicini per i cani: uomo getta dell'acido in faccia a una donna

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano per il ponte di Pasqua e Pasquetta 2019 a Milano: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, aperti dai ladri cinquanta box nello stesso condominio: via auto e biciclette

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento