"Te la do gratis...Quasi": è polemica sulla pubblicità di un'agenzia immobiliare

A denunciare l'episodio su Facebook la consigliera di Cernusco, Paola Malcangio

"Orribile pubblicità sessista in quel di Cologno. Da questo (ho coperto il nome per non fargli pubblicità) la casa non la comprerei mai! La pubblicità sessista offende tutti". Questo il commento della consigliera di Cernusco sul Naviglio, Paola Malcangio, dopo che a Cologno Monzese, periferia nord est di Milano, è comparso il cartellone pubblicitario di un'agenzia immobiliare, il cui réclame recita "Te la do gratis...Quasi".

Diversi su Facebook i commenti degli utenti, tra chi la giudica degna di una sanzione e chi invece la legge come una battuta. Una signora, poi, fa notare come i copywriter avrebbero potuto optare per "te lo do gratis" riferendosi a un appartamento e invece hanno optato per "un banale stereotipo".

Lo scorso giugno a suscitare forti reazioni tra i cattolici era stata la pubblicità di Escort Advisor, che aveva affisso cartelloni con su scritto "Non di solo pane vive l'uomo", citando il Vangelo ma facendo riferimento a un orizzonte tutt'altro che spirituale. Ad aprile invece un'accesa polemica aveva travolto una pubblicità 'hot' di un olio per le auto, perché a fianco alla scritta "lubrificanti e chimici per autotrazione" compariva la foto di una ragazza in biancheria intima, con una posa sexy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento