Ruby Ter, tre ragazze trattano un risarcimento stragiudiziale

Le giovani sono parti civili nel processo in cui Berlusconi è accusato di corruzione in atti giudiziari

(Infophoto)

Tre delle ragaze che parteciparono, talvolta, alle cene ad Arcore con Silvio Berlusconi stanno trattando un risarcimento stragiudiziale. Le giovani si sono costituite parti civili nel processo Ruby Ter nel quale l'ex presidente del consiglio è imputato per corruzione in atti giudiziari, accusato di avere versato denaro alle "olgettine" per comprare il loro silenzio.

Come si ricorderà, tutto partì dall'accusa di prostituzione minorile e concussione a carico di Berlusconi: secondo gli inquirenti, ad Arcore si svolgeva attività prostitutiva e in almeno un caso (quello dell'allora 17enne Karima El Marhoug soprannominata Ruby) con una minorenne. Berlusconi fu poi assolto in Cassazione per questa accusa, ma nel frattempo dal filone principale ne scaturirono altri, tra cui questo. 

Le tre ragazze in procinto di accordarsi con Berlusconi sono Ambra Battilana, Chiara Danese e Imane Fadil. La comunicazione della trattativa in corso (tecnicamente con i legali della parlamentare di Forza Italia Mariarosaria Rossi, "fedelissima" di Berlusconi) ha fatto scaturire un rinvio a novembre del processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento