Milano "assediata" da nuvole di api, tre casi in poche ore: ecco cosa sta succedendo in città

È successo nella giornata di venerdì 24 maggio, apicoltori in azione per la "sciamatura"

Un apicoltore in azione in via Santa Margherita

Milano invasa dalle api. È successo nella giornata di venerdì 24 maggio quando tre grossi sciami sono stati recuperati dagli apicoltori in tre distinti punti della città. 

Il primo caso, nella mattinata, in via Sant'Arnaldo (zona Bruzzano) dove le api avevano "preso possesso" dell'angolo superiore della finestra di un palazzo. Poche ore dopo un'altra nuvola di api era stata avvistata, e recuperata, in via Venini (zona Pasteur). Nel pomeriggio, invece, gli apicoltori e la polizia locale sono intervenuti in via Santa Margherita (zona Cordusio) dove gli insetti hanno ricoperto parte di un'aiuola.

Nuvola di api in via Venini a Milano

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Video Mirko Grigoletto per Mt

Milano invasa da sciame di api: ecco il motivo

"Si tratta della sciamatura, un fenomeno che fa parte del ciclo vitale annuale dell'alveare ed è il modo in cui si riproducono le famiglie di api", ha spiegato a MilanoToday Giampaolo Palmieri, direttore dell'Apas (associazione produttori apistici della provincia di Sondrio).

Nello specifico "L'ape regina vecchia lascia e abbandona la situazione già costruita e consolidata dell'alveare in favore della nuova regina che deve nascere — ha proseguito Palmieri —. In questo modo lo sciame, che va considerato come un super-organismo, si divide e le api operaie decidono con chi stare: o con la nuova regina (e quindi restano nel loro vecchio alveare) oppure tentare la sorte con la vecchia regina e colonizzare nuovi territori. In questo caso le api mandano avanti delle esploratrici che una volta trovato il luogo adatto comunicano la scelta allo sciame ed è proprio in questo momento che si verifica il fenomeno: la migrazione vera e propria".

Il fenomeno non è pericoloso per le persone: "Durante la sciamatura le api portano con sé il 50% delle risorse di miele dell'alveare, sostanze utili per la costruzione della nuova base; difficilmente attaccano briga con i nuovi 'vicini' e quindi con le persone. La situazione, invece, cambia se lo sciame ha affrontato il un lungo volo".

La sciamatura è un fenomeno prevalentemente primaverile, che dura usualmente due o tre settimane, e dipende dalle condizioni del meteo. Occasionalmente possono però verificarsi sciamature fuori periodo, in estate inoltrata, di solito causate da problemi sanitari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Milano, è morto il bimbo di 5 anni precipitato a scuola: prof e soccorritori con le lacrime

  • Incidente in tangenziale Est, tragico schianto tra due auto e un camion: due morti e due feriti

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento