Seggiolini antiabbandono obbligatori, La Russa (Aci): "Manca ancora il bonus acquisto"

Chi non si doterà dei dispositivi incorrerà nelle violazioni previste dal Codice della Strada

Repertorio

Giovedì è scattato l'obbligo dei seggiolini antiabbandono per i bambini fino a 4 anni di età. Il ministero dell'Interno ha emanato una circolare in tal senso. Dal 7 novembre sarebbero infatti dovute diventare obbligatorie solo le caratteristiche tecniche, lasciando a produttori e acquirenti 120 giorni (quindi fino al 6 marzo 2020) per mettersi in regola. Lo afferma, in una nota, Aci Milano.

"La legge che introduce l'obbligatorietà dei seggiolini antiabbandono  - afferma il presidente Geronimo La Russa - è giusta. È affrettata la decisione di renderla operativa nella stagione invernale, quando il pericolo dell'aumento della temperatura in un lasso di tempo molto breve per i minori lasciati in auto è ovviamente più basso rispetto all'estate; inoltre non si conoscono ancora i criteri, inseriti nella legge finanziaria 2020, per accedere all'acquisto dei seggiolini omologati. Manca infatti il decreto del ministero dei Trasporti che indica le modalità per usufruire del bonus".

Seggiolini antiabbandono bambini: multe

Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà nelle violazioni previste dall'articolo 172 del Codice della Strada, con sanzione amministrativa da 81 a 326 euro (pagamento entro cinque giorni 56,70 euro) e la decurtazione di 5 punti dalla patente.

"L'Asaps - commenta il presidente Giordano Biserni - auspicava un margine di tempo maggiore interpretando la legge in modo più favorevole e con la concessione dei 120 giorni inizialmente previsti, così non è stato. Pertanto genitori, nonni e accompagnatori affrettatevi!".

Appello al ministero dell'Interno: "Per ora sospenda le sanzioni"

"Il ministero dell’Interno sospenda per il momento le sanzioni sui seggiolini anti abbandono, finché i cittadini non saranno stati informati in maniera corretta e diffusa sulla nuova normativa e finché non sarà operativo l’incentivo di 30 euro all’acquisto, previsto da dl Fisco, le cui modalità di attuazione devono ancora essere chiarite dal ministero dei Trasporti", ha affermato il deputato del Pd Ubaldo Pagano, componente della commissione Bilancio della Camera.

"I cittadini devono essere informati correttamente, magari anche con una campagna ad hoc sulle televisioni Rai, Mediaset, La7, etc, prima di rischiare di subire sanzioni. Rimane, poi, da definire l’agevolazione all’acquisto dei nuovi dispositivi: il dl Fisco ha stanziato 15,1 milioni, ma la disciplina dell’attuazione dovrà arrivare con un dm Mit, di concerto con il Mef. Prima di iniziare a sanzionare, si completi tutta la procedura", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento