Milano, statue "colorate" di fucsia e oro: "Questa è una città antirazzista e antifascista"

Azione del collettivo "Non una di meno": alcune statue in città "trasformate" così. Le foto

Il fucsia per le donne. L'oro per l'accoglienza. Nella notte tra giovedì e venerdì, le statue di Milano sono state vestite "a festa" dalle attiviste di "Non una di meno", il gruppo che da anni lotta per l'uguaglianza e per i diritti del mondo femminile. 

Così, in mattinata, diversi monumenti del capoluogo meneghino si sono svegliati indossando una coperta termica color oro e con addosso un fazzoletto fucsia. L'azione ha "colpito" le due donne ai piedi di Cavour e Garibaldi, i guardiani dei Bastioni di Porta Venezia, San Francesco in piazza Sant'Angelo e "Ago e filo" a Cadorna. 

"Con il nostro aiuto - spiegano dal collettivo - hanno indossato il pañuelo fucsia, simbolo della lotta contro ogni forma di violenza contro le donne e di genere, e la coperta termica dorata, portata da chi vuole un'Europa accogliente e senza confini. Il loro messaggio è chiaro: Milano è una città antirazzista, antifascista e trans-femminista".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio "Non una di meno", insieme ad altri collettivi antagonisti, per il prossimo 18 maggio hanno organizzato il "Gran galà del futuro" per "sfidare il nero di Salvini e dei suoi alleati neofascisti, razzisti, sessisti e negazionisti". Proprio per quel giorno, infatti, in piazza Duomo il segretario della Lega chiuderà la sua campagna elettorale in vista delle Europee. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento