Superenalotto record da 209 milioni: il vincitore si presenta finalmente a riscuotere

Se non si fosse presentato entro qualche settimana, avrebbe perso tutto

Sisal SpA, concessionaria del SuperEnalotto, ha reso noto che la schedina vincente del Jackpot record da oltre 209 milioni di euro vinto lo scorso 13 agosto a Lodi è stata presentata per le procedure di ritiro del premio, a cura di un ente Bancario incaricato dal vincitore, che mantiene dunque l'assoluto anonimato. Se non si fosse presentato da qui a un mese, avrebbe perso tutto.

La vincita più alta mai assegnata nella storia del SuperEnalotto di Sisal è stata realizzata grazie a una giocata di soli 2 euro.

Dal 2010 non ritirati premi per oltre 350 milioni di euro

Dal 2010 ad oggi, considerando solo Lotto e lotteria, non sono stati ritirati premi per oltre 350 milioni. Questi 209 milioni potrebbero dunque finire per portare l'ammontare alla cifre monstre di 559 milioni. I titolari del bar - la famiglia milanese Poggi, di Paullo - aveva rialzato le saracinesche per fare un brindisi.

Proprio lì, infatti, qualche anonimo fortunato ha giocato la schedina vincente, elaborata con il sistema Quick Pick, cioè creata casualmente dal sistema, e costata soltanto due euro. Alla festa avevano preso parte Guglielmo Poggi, sua moglie Maria Casarini e la figlia Sara - i gestori del bar - e alcuni amici. Immediatamente era partita la caccia al giocatore baciato dalla fortuna, che ha portato a casa il jackpot più alto di sempre.

"Speriamo divida la vincita"

"Siamo estremamente emozionati soprattutto perché la vincita non è toccata a un sistema, ma a una sola persona che deve aver chiesto una schedina da due euro - aveva spiegato Sara Poggi -. Questo significa che si tratta quasi certamente di una persona che non è esperta del gioco e che quindi a maggior ragione non si aspettava di vincere e per di più una cifra simile. Noi abbiamo un desiderio: che il vincitore divida la sua vincita con chi intorno a lui o lei ha veramente bisogno".

"La schedina vincente era da 2 euro, ma non so chi sia l'autore della giocata, e al momento non so neanche quando è stata convalidata - aveva raccontato Marisa -. Ci troviamo al centro di Lodi, ma qui arrivano parecchi avventori da fuori, innanzitutto per il mercato. È incredibile ancora non realizziamo. È un momento bellissimo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento