Quali sono i centri commerciali e ipermercati aperti a Milano per Ferragosto 2019

Proteste dei sindacati, ma molti mall decidono di rimanere aperti. L'elenco

A Ferragosto 2019 non mancano le polemiche sulle aperture degli esercizi commerciali a Milano. Ma tanti saranno i centri che rimarranno aperti per chi rimane in città e non è in vacanza. 

I centri commerciali e ipermercati aperti

Il mega mall di Arese Il Centro rimarrà aperto tutto giovedì 15 agosto dalle 9 alle 22, con il food court e oltre 200 negozi. Idem il Fiordaliso di Rozzano: la galleria aperta dalle 9 alle 21 e l'Iper aperto dalle 8,30 alle 21. A Milano, il Citylife Shopping District sarà aperto con il food hall e il cinema, dalle 8 alle 23 (chiusi invece i negozi). 

Il Centro Sarca (Sesto) avrà aperta solo la ristorazione, dalle 12 alle 23. Sarà aperto anche il centro commercale Vulcano, sempre a Sesto: dalle 9 alle 20.

Anche il Bicocca Village sarà aperto, (lun.-ven. 10.00 - 21.00 Sabato: 11.00 - 23.00 Domenica: 11.00 - 21.00) e ristoranti e bar fino alle 24: tuttavia, conferma la direzione a MilanoToday, i singoli negozi possono decidere se chiudere o meno con scelta facoltativa. 

Il centro San Giuliano è aperto: Movie Planet dalle 14 fino a fine programmazione, Youngo dalle 15 alle 20, Old Wild West dalle 12 alle 22.30 (chiusa invece la galleria commerciale). Non farà sosta nemmeno Piazza Portello (piazzale Portello) con i suoi negozi: aperto dalle 9 alle 21. 

In centro a Milano

Gran parte dei bar e ristoranti turistici tra la Galleria e corso Vittorio Emanuele sarà aperta. La Rinascente è aperta dalle 11 alle 21, così come Coin in 5 Giornate. Anche le grandi catene di abbigliamento internazionali saranno aperte, a partire da H & M (con l'orario festivo 10-20 in via San Raffaele) e Zara. 

Le polemiche: "Lavoro illegittimo"

I sindacati, Filcams, Fisascat e Uiltucs, hanno alzato la voce per segnalare l'ennesma giornata di lavoro "illegittimo", allo slogan "la festa non si vende". 

"Da tempo continuiamo a batterci per una seria regolamentazione delle aperture degli esercizi commerciali e a rivendicare il diritto delle lavoratrici e lavoratori del commercio di poter condividere e trascorrere con i propri cari e le proprie famiglie alcune giornate dell’anno - sottolineano le sigle in una nota congiunta -. Regolamentazione peraltro promessa da tempo e a gran voce dal Governo, ma che invece non è ancora avvenuta".

"Invitiamo pertanto - proseguono i sindacati - le lavoratrici e i lavoratori del settore a godere della festività del 15 agosto ribadendo ancora una volta che né la legge, né il contratto collettivo nazionale di lavoro prevedono l’obbligo della prestazione lavorativa in occasione delle giornate festive". E anzi, le sigle alzano la voce parlando di contratti "illegittimi". 

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento