Milano, ecco "Occhio di Aquila": la telecamera che multa in automatico le auto "furbette"

Partita martedì la sperimentazione. Ecco come funziona il nuovo strumento di Atm. I dettagli

Foto repertorio

Ai "controllori" basterà passare accanto alle auto per scoprire quelle in "divieto". E quindi, evidentemente, far partire le multe.

Atm, che a Milano gestisce la sosta sulle strisce blu in città, ha un nuovo strumento nella lotta ai "furbetti del grattino". 

Martedì mattina, infatti, l'azienda di Foro Bonaparte ha iniziato la sperimentazione di "Occhio di aquila", una telecamera - montata su una macchina della flotta Atm - che scannerizza in automatico le vetture parcheggiate. 
 
Spiega Il Giorno, che ha pubblicato la notizia in anteprima: 

L’Occhio di Aquila consiste in una telecamera capace di leggere le targhe delle auto semplicemente passandovi accanto e trasmette, su rete wireless, eventuali irregolarità al cervellone centrale che gestirà i dati da tradurre poi in multa. 

Il sistema ricorda molto da vicino il vecchio street control a lungo usato dalla polizia locale, ma questa volta sarà completamente gestito da Atm. I primi esperimenti sono stati effettuati martedì mattina in zona Palasharp. Una volta finite le verifiche, l'occhio di aquila scenderà in campo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, aperti dai ladri cinquanta box nello stesso condominio: via auto e biciclette

  • Schianto tra auto e scooter in viale Umbria: morto uomo di 47 anni

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento