Trenord taglia i treni e fa arrivare i bus: ecco cosa cambia

Il piano, secondo la società di trasporti, servirà "a dare regolarità e maggiore affidabilità al sistema"

Pendolari in stazione

Meno treni. Meno corse. Più autobus. È il piano varato da Trenord che entrerà in vigore domenica 9 dicembre. L'obiettivo dichiarato dall'azienda è quello di "dare regolarità e maggiore affidabilità al sistema, diminuendo le soppressioni e riducendo l'utilizzo dei convogli più vecchi che hanno più di 35 anni, in attesa dell'immissione in servizio della nuova flotta a partire dalla metà del 2020". Per i pendolari si prospettano mesi duri.

Il nuovo programma prevede 2.204 corse ferroviarie quotidiane, di cui 139 vedranno i treni essere sostituiti da autobus. Si tratta di treni che, secondo Trenord, trasportano "meno di 50 passeggeri,  per un totale equivalente a meno dell'1% dei viaggiatori lombardi". Una modifica che secondo l'azienda favorirà "minori volumi di traffico ferroviario e ottimizzazione della flotta rotabile" durante "le ore a bassa frequentazione". Come sottolineato dalla società di trasporti, inoltre, "l'offerta di mobilità sarà invariata sulle linee regionali e suburbane che raggiungono il Nodo di Milano, sul Passante ferroviario e sul collegamento Malpensa Express".

Non solo: la domenica e nei giorni festivi, su alcune linee, sarà inoltre modificata la periodicità delle corse. "Tali interventi — spiega Trenord — sono resi necessari da limiti strutturali del sistema ferroviario lombardo che contribuiscono al progressivo peggioramento delle performance: un'infrastruttura al limite della capacità nei nodi principali e la vetustà della flotta - il 46% dei convogli, di proprietà di Trenitalia, ha un'età media di 32 anni - che oggi causa due terzi dei guasti dovuti al materiale rotabile".

Le linee ferroviarie modificate

Linea S1 Saronno-Milano Passante-Lodi - Nei feriali sarà invariato il servizio che prevede un treno ogni 30’ e 76 corse al giorno. La domenica e nei festivi circolerà un treno ogni 30’ fra Lodi e Milano Bovisa; fra Milano Bovisa e Saronno i viaggiatori potranno utilizzare le corse della linea S3 Milano Cadorna-Bovisa-Saronno in partenza ogni 30’;

Linea S6 Novara-Milano Passante-Treviglio - Invariato il servizio sulla linea, che prevede un totale di 78 corse al giorno, a eccezione della corsa serale 10693 (Novara 22.48-Pioltello 00.07) che terminerà il viaggio a Milano Porta Garibaldi Passante. Per raggiungere Pioltello e Treviglio i viaggiatori potranno utilizzare le corse della linea S5;

Linea S9 Saronno-Seregno-Albairate  - Da lunedì a sabato saranno garantite le corse nelle ore di punta della mattina, della sera, e le corse per il rientro degli studenti. Il servizio sulla linea subirà una riduzione nelle ore serali dopo le ore 21; tra Saronno e Milano Porta Garibaldi tra le ore 9 e le ore 12, fascia oraria “a domanda debole”. La domenica e nei festivi sulla linea circolerà un treno ogni 60’.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento