Movida e degrado: il Comune pensa allo stop di vendita di alcolici di notte

Il provvedimento potrebbe colpire anche i locali. La giunta ci sta pensando

Il Comune di Milano sta valutando l'ipotesi di vietare la vendita di alcolici da asporto nelle ore notturne.

Lo ha spiegato il sindaco di Milano Beppe Sala, durante una colazione con i cittadini nel quartiere della Stazione Centrale, la mattina di sabato 4 maggio. "Sono fermamente contrario alle chiusure domenicali, molto più tiepido sulle aperture giorno e notte soprattutto se si vendono alcolici da asporto. Sto riflettendo sulla possibilità di dire che alcolici d'asporto la notte non se ne vendono" ha detto il primo cittadino.

"Io sono preoccupato dei micronegozi, non mi riferisco a quelli gestiti da immigrati ma in generale a quelli che di notte vendono alcolici e che creano nella zona intorno un po' di confusione. Abbiamo ricevuto lamentele e quindi dobbiamo affrontare la questione, confrontandoci con le associazioni di riferimento", ha specificato Sala.

Ai cronisti che gli hanno chiesto se il provvedimento potrebbe riguardare anche i locali, il sindaco ha poi risposto: "Penso di sì. Bisogna ragionare, però il tema è l'asporto".

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

  • Forti temporali in arrivo a Milano: la protezione civile emana l'allerta meteo codice giallo

  • Incendio in ditta di vernici e solventi: quattro feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento