Isola, inaugurato hub contro spreco: recupererà 70 tonnellate di cibo all'anno

L'obiettivo è ridurre lo spreco alimentare e innovare le modalità di recupero degli alimenti da destinare ai bisognosi

Un hub di quartiere per ridurre lo spreco alimentare è stato inaugurato il 14 gennaio in via Borsieri, nel quartiere Isola. Lo spazio, aperto alla presenza della vicesindaco Anna Scavuzzo, permetterà di recuperare circa 70 tonnellate di cibo all’anno. L'hub ha visto la luce grazie al protocollo ‘ZeroSprechi’, condiviso nel 2016 tra il Comune di Milano, Assolombarda e Politecnico di Milano.

Lo scopo dello spazio è quello di ridurre lo spreco di cibo e innovare le modalità di recupero degli alimenti da destinare a chi ne ha più bisogno, progettando e sperimentando un modello di recupero e ridistribuzione delle eccedenze alimentari basato su reti locali di quartiere.“Sono soddisfatta dell’apertura di questo hub perché è frutto degli sforzi congiunti di molti attori della città – ha commentato Scavuzzo –. Questo è un nuovo esempio di rete locale per la raccolta e ridistribuzione del cibo prima che sia sprecato e diventi rifiuto".

Uno sconto del 20% della parte variabile della Tari sarà applicato alle imprese che doneranno il cibo. In parallelo, poi, verrà promossa la raccolta e ridistribuzione di eccedenze dalle mense scolastiche. In questo contesto si inserisce l'hub di via Borsieri, "un ulteriore passo avanti per una Milano sempre più sostenibile, inclusiva ed equa”, come lo definisce la vicesindaco.

Come funziona l'hub

L'hub è stato allestito in uno spazio spazio pubblico non utilizzato del Municipio 9, dove verranno stoccati e poi distribuiti gli alimenti recuperati da enti del terzo settore, organizzazioni beneficiarie e organizzazioni non profit. A monitorare l'operatività del centro per i prossimi 12 mesi sarà il Politecnico di Milano. Mentre a coinvolgere le imprese nel progetto è stata Assolombarda. La gestione dello spazio, infine, è stata affidata tramite bando a Banco Alimentare della Lombardia.

Nel centro verranno raccolte le eccedenze alimentari della città, che saranno poi distribuite alle  strutture caritative partner del territorio. Il modello di via Borsieri potrà essere replicato in altri punti della città e non solo. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento