Lui la tradisce e lei riempie il treno con la sua foto: "Farabutto, ringrazia che sono signora"

Follia amorosa su un treno della Milano-Mortara. E a Milano spunta anche un'auto distrutta

Lui la tradisce, almeno così sembra. E lei, per tutta risposta, decide di punirlo con un gesto evidentemente eclatante. Follia amorosa lunedì mattina su un treno della linea Milano-Mortara, diventato teatro della vendetta di una ragazza delusa - a dire poco - dal suo ex fidanzato. 

Come raccontato da una donna sul gruppo Facebook "La freccia delle risaie", su decine di sedili sono infatti stati ritrovati dei volantini con la foto dell'uomo - con tanto di nome e cognome - e la frase: "Sei un traditore e un farabutto, hai ignorato le mie lacrime, ora ignora pure questo. E ringrazia che sono una signora". 

Sempre lunedì mattina - come racconta un testimone - in zona corso Lodi è stata vandalizzata un'auto che era parcheggiata in strada, e potrebbe non essere un caso. Sul cofano della vettura è stata tracciata la scritta "Bentornato bastardo" con la vernice bianca, mentre sulla fiancata sinistra è comparsa quella che pare essere una firma molto simile alla creatrice dei volantini: "Ringrazia che sono una signora". 

Non è escluso, però, che si tratti di un'azione di guerrilla marketing per il lancio di qualche nuovo prodotto o di qualche nuova campagna pubblicitaria anche perché cartelloni simili, ma decisamente più grandi, sono comparsi su qualche balcone in giro per la città e in alcune fermate metro. 

Foto - La macchina vandalizzata

auto vandalizzata-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento