domenica, 26 ottobre 9℃

InterGalattica!

Redazione 21 aprile 2010

Avanti così, ragazzi! Mancano ancora 90 minuti per accedere alla finale di Madrid, ma quello che si respira in casa Inter è un velato ottimismo, forte soprattutto della vittoria schiacciante per 3 a 1 contro i campioni del Mondo e di tutto del Barcellona. Singolare come nella testa di qualche individuo, la partita di ieri sia ricordata solo come il mancato rigore ai danni di Dani Alves, netto per carità, ma non voglio commentare oltre perchè ritengo sia il momento di dare a Cesare quel che è di Cesare. Ci si è dimenticati troppo in fretta del fuorigioco inesistente fischiato a Milito lanciato a rete nel primo tempo, o di un fallo troppo generoso fischiato contro Eto'o anche lui praticamente in porta, ma va beh fa parte del gioco.
Il mio personale ricordo della partita di ieri sera mi porta ad un'Inter quasi perfetta contro la squadra più forte del mondo, abbiamo regalato loro un gol con l'unico tiro in porta del primo tempo blaugrana tra l'altro assistito da un nostro scarto, il brasiliano Maxwell; un Messi oscurato praticamente tutta la partita da capitan Zanetti e il raddoppio a turno di Thiago Motta o Cambiasso hanno fatto il resto. Già, perchè se il Barcellona non riesce a far entrare nel gioco il suo fenomeno, difficilmente riesce a concretizzare davanti, con il solito Ibrahimovic in versione Champions e Pedro che si danna l'anima ma troppo solo arginati dal muro praticamente invalicabile Lucio-Samuel.129435

Prezioso il lavoro di copertura su tutta la fascia di Eto'o a destra e Goran Pandev a sinistra, proprio il macedone è stato protagonista di ottime giocate e fondamentali ripieghi su Dani Alves che ha perso la sfida tutta verdeoro a distanza con Maicon. Nel mezzo i 3 gol nerazzurri, tutti di pregevole fattura, azioni corali concluse dalle reti di Wesley, Maicon e del Principe Milito che si è fatto perdonare l'errore millimetrico nel primo tempo, qualche coraggioso ha etichettato il gol dell'argentino in fuorigioco, la stessa Sky non aveva immagini chiare ma sembra che gufare e rosicare successivamente contro l'Inter sia diventato il nuovo sport nazionale.

Detto questo, non sono sereno per il ritorno, son convinto che il Barcellona può ancora sbatterci fuori, ma come ha detto Mou "O andiamo a Madrid o ritorniamo a casa, ma a testa altissima; l'Inter era una squadretta da Champions mentre adesso è un grande team e se non vincerà quest'anno potrà farlo l'anno prossimo o tra 2 anni." Su Balotelli "Ha fatto una cosa bruttissima su un palcoscenico fantastico, vorrei che il pubblico sostenesse la squadra fino alla fine, ma è comprensibile visto che Mario ha tenuto un atteggiamento sbagliato: da 2 anni tutti dicono che è normale così e c'è uno stupido allenatore che dice il contrario." Ieri sera il pubblico ha sicuramente sbagliato a fischiarlo al primo errore perchè io sono dell'idea che la squadra va sempre sostenuta, a maggior ragione in un match come quello, e se lì era ancora difendibile, con la sua reazione ingiustificabile insultando il pubblico e gettando la maglia a fine gara penso che nemmeno Moratti abbia la minima voglia di placare la folla quando nel parcheggio dell'executive c'è stato un tentato linciaggio ai suoi danni da parte dei tifosi incavolati neri. Materazzi voleva attaccarlo al muro nel tunnel degli spogliatoi e Stankovic intervistato preferisce essere diplomatico e scherzare sull'atteggiamento di Mario. Mourinho poi interpellato sull'arbitro parla di "memoria corta per il Barcellona, si son dimenticati l'anno scorso gli episodi nella semifinale contro il Chelsea, forse volevano ancora Ovrebo."

A completamento dell'impresa c'è l'elogio dei giornali inglesi, imparziali al contrario di quelli spagnoli che preferiscono parlare solo di arbitraggio: il Guardian titola "L'Inter spaventa il Barcellona. I nerazzurri hanno dimostrato un'enorme convinzione nel rimontare lo svantaggio inziale."; gli da corda il Times che parla di un "Barcellona ridimensionato dal blocco creativo di Mourinho che le azzecca tutte. Molti allenatori, come Ancelotti e Wenger, considerano l'attuale Barcellona migliore di quello dello scorso anno, ma Mou non perde mai tempo con le opinioni altrui e le ha smentite surclassando gli avversari in una stupenda semifinale, creando i presupposti per accrescere la sua leggenda al Camp Nou settimana prossima." 
Infine il Daily Mail che scrive "Questo sì che è speciale! Jose Mourinho sbaraglia Messi e mostra all'Arsenal come si deve fare." Ora non resta che aspettare settimana prossima, stay tuned!

champions league
fc inter
inter
mourinho

Commenti