T'el see che a Milan... ?

T'el see che a Milan... ?

Quando la salma di Evita Peròn riposò nel cimitero di Milano per 13 anni

Una storia poco nota ai milanesi, ma ormai notissima agli argentini, che hanno aspettato tanto per avere le spoglie dell'amata Evita Peròn a Buenos Aires

Il ceppo che ricorda la Peròn (foto Gemme)

Una storia poco nota ai milanesi, ma ormai notissima agli argentini, che hanno aspettato tanto per avere le spoglie dell'amata Evita Peròn a Buenos Aires. 

Quasi nessuno, infatti, ricorda che Eva Duarte, paladina dei descamisados e moglie del presidente Juan Domingo Peròn, deceduta nel '52 per un cancro a soli 33 anni, riposò per tanti anni nel Cimitero Maggiore, in zona Musocco. C'è una lapide che la ricorda. 

Nel '55, infatti, con il regime militare, il suo corpo venne fatto sparire. Non si voleva che venisse idolatrata. La salma venne allontanata dal Sudamerica. E arrivò in Italia. "Nel 1957 il corpo di Evita sta ancora vagando da un posto all'altro, quando il presidente Pedro Eugenio Aramburu decide che è arrivato il momento di dargli una degna sepoltura - scrive Gian Luca Margheriti -. Sono due preti, uno argentino e l'altro italiano, che consigliano di spostare il corpo in Europa. Così il 13 maggio del 1957 il corpo di Evita arriva al Cimitero di Musocco di Milano e viene sepolto in una tomba a nome Maria Maggi de Magistris".

"Tutti si dimenticano delle spoglie della leader dei descamisados almeno fino al 1970, quando un gruppo di peronisti rapisce l'ex presidente Aramburu per interrogarlo anche su dove sia finito il corpo della moglie del loro leader. Aramburu però non sa rispondere e indica Roma come luogo della sepoltura, ma aggiunge che un notaio possiede una busta sigillata che contiene le indicazioni precise. Il gruppo allora minaccia di uccidere l'ex presidente se non si riesce a chiarire questa vicenda. Il notaio apre quindi la busta e le indicazioni precise sono fornite ai peronisti", prosegue Margheriti.

Da lì un lungo percorso che la riportò in patria, fino al cementerio de la Recoleta, nella capitale argentina.

T'el see che a Milan... ?

Piccole curiosità, storie, aneddoti e leggende all'ombra della Madonnina

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Mi pare strano, dato che la notizia uscì su tutti i quotidiani, sia milanesi che nazionali! Ci fu pure un programma televisivo che ne parlò. Forse a memoria per alcuni è un optional:

Torna su
MilanoToday è in caricamento