Cambio di stagione: tutti i consigli per farlo bene e con ordine

Chi l'ha detto che per fare il cambio di stagione si debba andare in panico? Ecco alcuni consigli per sistemare l'armadio con criterio e senza ansia, e alcune Associazioni a Milano che raccolgono abiti usati

La bella stagione è (finalmente) arrivata, e adesso è proprio il momento di svuotare l'armadio dagli indumenti invernali. Parola d'ordine? Cambio di stagione, ma con criterio (e senza panico).

Esistono infatti alcuni trucchi per far diventare piacevole quest’attività e, se vogliamo, anche rilassante. Perché ricordiamoci che il cambio di stagione è anche un’ottima occasione per disfarci di cose che non indosseremo più, e che potrebbero avere una seconda vita nella donazione se sono ancora in buono stato.

Accendete la radio e iniziamo.

L’occorrente per fare il cambio di stagione

Nel decidere come fare il cambio di stagione nell’armadio sono diversi gli elementi da prendere in considerazione e spesso non si tratta soltanto di capi d’abbigliamento.

Vi sembrerà strano, ma occorre del materiale, a volte anche apparentemente assurdo:

-Scatole in plastica o tessuto

-Sacchi capienti

-Grucce nuove per sostituire quelle vecchie o per i nuovi acquisti

-Una scala

-Stracci e detersivi per la polvere

-Antitarme

-Ago e filo

-E, soprattutto, vi occorre una giornata intera da dedicare solo a questo.

Quali scatole utilizzare

Esistono diversi tipi di scatole, per dimensioni e materiali.

Di cartone, possono servire per indumenti non troppo pesanti né ingombranti, mentre quelle in plastica o tessuto sono utili anche per tutti gli altri capi.

“A cassetto”, sono molto comode per ritrovare ciò che vi abbiamo riposto, soprattutto se corredate da scritte.

Scatole colorate: possono ricordarci meglio dove abbiamo riposto i vari capi.

Scatole piccole: saranno più pratiche per oggetti come scarpe, borse, o accessori vari come cinture e cravatte.

Scatole di medie dimensioni: possono servire per pantaloni, gonne, magliette, maglie, maglioni, camice.

Scatole grandi: serviranno per cappotti, giacche, coperte e piumini.

La caratteristica che qualunque tipo di scatola deve avere è una buona chiusura, che eviti di far entrare la polvere.

Operazione svuotamento

La primissima cosa da fare per iniziare il cambio di stagione è svuotare completamente l’armadio, riponendo i capi sul letto, cercando però di non gettarli alla rinfusa, ma di mantenerli piegati. Con straccio e detersivo, togliete la polvere su tutte le superfici interne ed esterne dell’armadio; se occorre utilizzate la scala. Anche servirsi di un antitarme potrebbe essere una buona idea per sbaragliare l’armadio da eventuali nemici.

Poi selezionate i capi da conservare, quelli da buttare e da donare.

Quindi sistemateli nelle scatole avendo cura di mettere le magliette con le magliette, le gonne con le gonne, i pantaloni con i pantaloni e via discorrendo.

Un consiglio in più: i capi che avete indossato qualche volta prima di effettuare il cambio e che non sono passati dalla lavatrice prima di essere riposti nell’armadio oppure la biancheria, come coperte e lenzuola, andrebbero lavati prima di essere riposti nelle scatole, poi chiuse molto bene per evitare la polvere.

Usate ago e filo per rammendare qualche capo oppure portatelo alla sarta; stessa operazione per gli indumenti da donare.

Le Associazioni che raccolgono indumenti usati a Milano

Ricordate che sono numerose le associazioni e fondazioni che accolgono la donazione di vestiti:

. Caritas Ambrosiana, Via San Bernardino, 4

. Opera San Francesco per i Poveri, Viale Piave

. Humana Italia (diverse sedi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come pulire bene i termosifoni (prima di accenderli)

  • Bonus casa: ecco come ottenere il 90% di rimborso

  • Viaggiare risparmiando? Scambia casa e impara!

Torna su
MilanoToday è in caricamento