venerdì, 25 luglio 16℃

Lasciano la bimba a casa sola e vanno a lavorare

La piccola, disperata e in lacrime, ha chiamato un numero a caso: "Dov'è la mia mamma"

Stiben Mesa Paniagua, Alessandro Rovellini 17 aprile 2013
1

Attimi di spavento, martedì 16 aprile, a Milano, per una bimba cinese di 5 anni lasciata a casa da sola all'ora di pranzo. 

La piccola, secondo quanto racconta la questura, lasciata a casa dai genitori, si è svegliata di soprassalto intorno all'una, e non vedendo nessuno in casa ha chiamato un numero a caso sul telefono: "Non c'è la mia mamma", ripeteva con un pianto a dirotto. 

Dall'altra parte della cornetta un uomo ha capito subito che qualcosa non andava, e ha chiamato la polizia. Gli agenti, dopo aver rintracciato la casa della piccola, nella zona di corso Lodi, l'hanno tranquillizzata e sono stati con lei fino a che, grazie ai vicini, non hanno "recuperato" i genitori. 

Si tratta di due cinesi di 29 e 30 anni, lavoratori in un ristorante nella zona. Hanno detto ai poliziotti "che sarebbero tornati subito" e che la piccola "stava dormendo". 

La loro giustificazione non ha evitato loro un'indagine per abbandono di minore. 

Annuncio promozionale

Corvetto
figlia

1 Commenti

Feed
  • Avatar di Mou

    Mou e naturalmente verranno masscrati no?invece i rom che girano con neonati in mezzo decine di macchine ai semafori con la mano tesa vanno bene,nessuno mette in discussione la genitorilità di queste persone!ma per favore su,un banalissimo caso che non evidenza un bel nulla.la polizia si occupi di robe serie invece che di queste quisquilie

    il 17 aprile del 2013