Milano, abortisce e nasconde il feto: ragazza denunciata, il bimbo trovato morto in casa

La ragazza, 21 anni, è andata in ospedale con una emorragia in corso. È stata denunciata

Foto repertorio

Avrebbe nascosto il suo piccolo, già morto, nel proprio appartamento. Poi, quando ha capito che non avrebbe avuto altra scelta, sarebbe andata in ospedale ed è stata scoperta. 

Una ragazza di ventuno anni, una giovane di origini filippine, è stata denunciata dalla polizia per occultamento di cadavere e per l'articolo 19 della legge 194, che punisce chiunque causi un'interruzione volontaria di gravidanza. 

La ventunenne è stata soccorsa lunedì mattina all'ospedale San Raffaele di Milano, dove è arrivata con una grave emorragia in corso. I medici hanno immediatamente capito che poteva trattarsi di un aborto e hanno avvisato la polizia. 

Agli agenti è bastato perquisire l'abitazione - un appartamento in zona Villa San Giovanni in cui la ragazza vive con i genitori - per trovare il feto partorito dalla giovane soltanto poche ore prima. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

Torna su
MilanoToday è in caricamento