Accoltellò un poliziotto in Centrale, espulso: Diallo sarà portato in Guinea dalla polizia

L’aggressore, scarcerato mercoledì, è stato espulso: sarà riaccompagnato in Guinea

L'aggressore

Niente più obbligo di firma, ma espulsione immediata. Sarà riaccompagnato in Guinea, Mamadou Saidou Diallo, il ventottenne - irregolare in Italia - che lunedì pomeriggio ha accoltellato un poliziotto in piazza Luigi di Savoia fuori dalla stazione Centrale. 

Poliziotto accoltellato: espulso l’aggressore

Il guineano - che è stato scarcerato mercoledì pomeriggio, quando l’accusa è stata derubricata da tentato omicidio a lesioni e resistenza a pubblico ufficiale - sarà imbarcato su un volo in partenza alle 18.25 da Malpensa con direzione Conakry. A scortarlo saranno tre agenti della Questura di Milano. 

Proprio contro uno di loro, Diallo - con precedenti e un vecchio ordine di espulsione ignorato - si è scagliato lunedì. I poliziotti erano intervenuti per bloccarlo dopo che il ventottenne aveva minacciato con un coltello un addetto alle navette in servizio tra Centrale e gli aeroporti. Con quello stesso coltello, al momento del fermo, l’aggressore era riuscito a colpire alla schiena un agente, che se l’era cavata con una ferita lieve e pochi giorni di prognosi. 

Poliziotto accoltellato, Sala: “Affronto alla città”

Giovedì, dopo le polemiche per la scarcerazione - Diallo era stato comunque trattenuto in Questura e per lui era stato disposto l’obbligo di firma - arriverà l’espulsione effettiva. 

In mattinata, anche il sindaco Beppe Sala - quando il rimpatrio non era ancora ufficiale - aveva sollevato il problema, non senza una vena critica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si rimane a bocca aperta di fronte a certe situazioni, poi si tratterà anche di applicare le leggi ma se le leggi sono queste probabilmente bisogna cambiarle - le sue parole -. Più che altro se l'aggressore non viene rispedito in Guinea, lo considero un affronto per Milano”.

Poliziotto accoltellato: il video dell’aggressione

video accoltella poliziotto-2


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

Torna su
MilanoToday è in caricamento